sabato 02 03 24
spot_img
HomeCalcioSerie A: per Guida e Massa circa un mese di stop
spot_img

Serie A: per Guida e Massa circa un mese di stop

spot_imgspot_img

Costa caro, agli arbitri Guida e Massa, il clamoroso rigore non concesso ieri sera al Torino per fallo di Ranocchia su Belotti.

Guida-Massa, che svista! E il VAR che c’è a fare?

Rigore enorme quanto una casa quello non concesso ieri sera in occasione del match Torino-Inter ai padroni di casa. Al 36’ di gioco, Belotti si trova in area di rigore pronto per calciare verso la porta, ma la gamba di Ranocchia travolge completamente il piede del gallo Belotti. Per l’arbitro in campo, Guida, è tutto regolare ed indica il pallone. Lo stesso Massa, addetto al VAR, non richiama il collega all’on field review nonostante le immagini chiarissime.

L’AIA ha deciso di prendere provvedimenti sospendendo i due arbitri per circa un mese. Ci si chiede, allora, a cosa serve il VAR se vengono commessi, poi, errori così clamorosi. Dall’inizio della stagione, infatti, non sono mancate polemiche circa l’utilizzo della stessa tecnologia. Uno degli ultimi episodi clamorosi, è il gol di mano segnato da Udogie in occasione di Milan-Udinese, al cui VAR c’era proprio l’arbitro Marco Guida.

Le parole del direttore Vagnati a fine partita

Il direttore sportivo del Torino, Davide Vagnati, nel post-partita di Torino-Inter si presenta ai microfoni di DAZN molto indignato. Le sue parole:

«Premetto che è la prima volta che dopo una gara ci presentiamo a parlare come società. Abbiamo grande rispetto per chi deve prendere certi decisioni, però qui è una cosa assurda. È un dato oggettivo quello che successo stasera, non dare un rigore del genere, ci sono due errori: non dare il rigore in diretta e poi non essere richiamato al VAR, perché c’è sempre il rigore. Sono due errori clamorosi. Io non mi capacito di come sia possibile una cosa del genere. Ho parlato con l’arbitro nel secondo tempo, mi ha detto che se non è stato richiamato dal VAR è perché ha preso la decisione giusta. Poi abbiamo fatto una grande partita contro una grande squadra, ma io sono qui per commentare questa situazione. Per noi è inaccettabile, è una partita che avevamo vinto».


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Serie A: per Guida e Massa circa un mese di stop

spot_imgspot_img

Costa caro, agli arbitri Guida e Massa, il clamoroso rigore non concesso ieri sera al Torino per fallo di Ranocchia su Belotti.

Guida-Massa, che svista! E il VAR che c’è a fare?

Rigore enorme quanto una casa quello non concesso ieri sera in occasione del match Torino-Inter ai padroni di casa. Al 36’ di gioco, Belotti si trova in area di rigore pronto per calciare verso la porta, ma la gamba di Ranocchia travolge completamente il piede del gallo Belotti. Per l’arbitro in campo, Guida, è tutto regolare ed indica il pallone. Lo stesso Massa, addetto al VAR, non richiama il collega all’on field review nonostante le immagini chiarissime.

L’AIA ha deciso di prendere provvedimenti sospendendo i due arbitri per circa un mese. Ci si chiede, allora, a cosa serve il VAR se vengono commessi, poi, errori così clamorosi. Dall’inizio della stagione, infatti, non sono mancate polemiche circa l’utilizzo della stessa tecnologia. Uno degli ultimi episodi clamorosi, è il gol di mano segnato da Udogie in occasione di Milan-Udinese, al cui VAR c’era proprio l’arbitro Marco Guida.

Le parole del direttore Vagnati a fine partita

Il direttore sportivo del Torino, Davide Vagnati, nel post-partita di Torino-Inter si presenta ai microfoni di DAZN molto indignato. Le sue parole:

«Premetto che è la prima volta che dopo una gara ci presentiamo a parlare come società. Abbiamo grande rispetto per chi deve prendere certi decisioni, però qui è una cosa assurda. È un dato oggettivo quello che successo stasera, non dare un rigore del genere, ci sono due errori: non dare il rigore in diretta e poi non essere richiamato al VAR, perché c’è sempre il rigore. Sono due errori clamorosi. Io non mi capacito di come sia possibile una cosa del genere. Ho parlato con l’arbitro nel secondo tempo, mi ha detto che se non è stato richiamato dal VAR è perché ha preso la decisione giusta. Poi abbiamo fatto una grande partita contro una grande squadra, ma io sono qui per commentare questa situazione. Per noi è inaccettabile, è una partita che avevamo vinto».


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Serie A: per Guida e Massa circa un mese di stop

spot_img

Costa caro, agli arbitri Guida e Massa, il clamoroso rigore non concesso ieri sera al Torino per fallo di Ranocchia su Belotti.

Guida-Massa, che svista! E il VAR che c’è a fare?

Rigore enorme quanto una casa quello non concesso ieri sera in occasione del match Torino-Inter ai padroni di casa. Al 36’ di gioco, Belotti si trova in area di rigore pronto per calciare verso la porta, ma la gamba di Ranocchia travolge completamente il piede del gallo Belotti. Per l’arbitro in campo, Guida, è tutto regolare ed indica il pallone. Lo stesso Massa, addetto al VAR, non richiama il collega all’on field review nonostante le immagini chiarissime.

L’AIA ha deciso di prendere provvedimenti sospendendo i due arbitri per circa un mese. Ci si chiede, allora, a cosa serve il VAR se vengono commessi, poi, errori così clamorosi. Dall’inizio della stagione, infatti, non sono mancate polemiche circa l’utilizzo della stessa tecnologia. Uno degli ultimi episodi clamorosi, è il gol di mano segnato da Udogie in occasione di Milan-Udinese, al cui VAR c’era proprio l’arbitro Marco Guida.

Le parole del direttore Vagnati a fine partita

Il direttore sportivo del Torino, Davide Vagnati, nel post-partita di Torino-Inter si presenta ai microfoni di DAZN molto indignato. Le sue parole:

«Premetto che è la prima volta che dopo una gara ci presentiamo a parlare come società. Abbiamo grande rispetto per chi deve prendere certi decisioni, però qui è una cosa assurda. È un dato oggettivo quello che successo stasera, non dare un rigore del genere, ci sono due errori: non dare il rigore in diretta e poi non essere richiamato al VAR, perché c’è sempre il rigore. Sono due errori clamorosi. Io non mi capacito di come sia possibile una cosa del genere. Ho parlato con l’arbitro nel secondo tempo, mi ha detto che se non è stato richiamato dal VAR è perché ha preso la decisione giusta. Poi abbiamo fatto una grande partita contro una grande squadra, ma io sono qui per commentare questa situazione. Per noi è inaccettabile, è una partita che avevamo vinto».


Potrebbe interessarti anche:

spot_img

Notizie popolari