venerdì 19 07 24
spot_img
HomeCalcioLe decisioni del giudice sportivo: Bradaric salta l'Empoli
spot_img

Le decisioni del giudice sportivo: Bradaric salta l’Empoli

spot_img
spot_img

Sono state rese note nella giornata odierna le decisioni del Giudice Sportivo relative alla trentatreesima giornata appena conclusa. Un giocatore della Salernitana è stato fermato per una giornata e, con lui, altri nove giocatori. Ecco quali.

Giudice Sportivo, le decisioni della 33ª giornata

Saranno 10 i giocatori squalificati in vista della trentaquattresima giornata dal dott. Gerardo Mastrandrea.


Ti potrebbero interessare anche:


Fermato per un turno il terzino sinistro della Salernitana Domagoj Bradaric per il sopraggiungere della quinta ammonizione. Con lui sono stati fermati per le stesse motivazioni anche Lucas Martinez Quarta (Fiorentina), Bruno Amione (Sampdoria), Wilfried Singo (Torino), Nadir Zortea (Sassuolo), Giacomo Quagliata (Cremonese) e Leandro Paredes (Juventus). Fermato per una giornata anche Zeki Celik (Roma) dopo il rosso contro il Monza. Andrea Pinamonti (Sassuolo) deve ancora scontare la seconda giornata di squalifica dopo il rosso subito contro l’Empoli, mentre Charles Pickel (Cremonese) sconterà due giornate di squalifiche per il pugno a Tonali punito con il cartellino rosso.

Per quanto concerne gli allenatori, squalificati per una giornata l’allenatore del Monza Raffaele Palladino e il vice-allenatore dell’Empoli Alberto Bertolini. Il primo è stato ammonito in seguito a diffida, il secondo espulso per proteste. Squalificato per una giornata tra i dirigenti anche il DS dell’Empoli Pietro Accardi, espulso per atteggiamento intimidatorio nei confronti di un avversario.

Infine, il capitolo ammende. La Lazio è stata punita con 10.000 euro per i cori di discriminazione territoriale intonati dai propri supporter e per il lancio di alcune bottigliette nel recinto di gioco; 5.000 euro per la Roma per il lancio di un petardo e di un fumogeno sul terreno di gioco da parte dei tifosi, i quali hanno causato la momentanea interruzione della gara; 3.000 euro alla Fiorentina per il lancio nel recinto di gioco di due fumogeni da parte dei loro tifosi; 8.000 euro al Napoli per il lancio di cinque fumogeni, un bengala e oggetti di varia natura da parte dei tifosi tra terreno e recinto di gioco; e 2.000 euro all’Udinese per il coro offensivo intonato dai tifosi friulani verso mister Spalletti.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari