giovedì 22 02 24
spot_img
HomeFrontpageL'ultima del Torino, prossimo avversario della Salernitana
spot_img

L’ultima del Torino, prossimo avversario della Salernitana

spot_imgspot_img

Il Torino, prossimo avversario della Salernitana nella 31ª giornata di Serie A 2021-2022, è reduce da una sconfitta contro il Genoa per 1-0. Proponiamo un riassunto della partita dei granata.

Genoa-Torino: finisce 1-0 al “Marassi”

La sfida dell’anticipo della 30ª giornata di Serie A tra rossoblù e granata è terminata sul risultato di 1-0, con gol di Manolo Portanova. Il Genoa, allenato da mister Alexander Blessin, ha una nuova identità difensiva: solo due gol subiti nelle ultime otto partite. Il Torino, allenato da Ivan Juric, nello stesso lasso di gare, ha trovato delle difficoltà nel trovare la vittoria: infatti, solo una serie di pareggi e sconfitte nell’ultimo periodo. Di conseguenza, la sfida con la Salernitana, ha importanza vitale per cercare di ritrovare tre punti, che garantirebbero maggiori sicurezze.

Nel primo tempo la sblocca Portanova

Nella gara del “Ferraris” Blessin ha optato per il 4-2-3-1, mentre Juric  ha fatto affidamento sul 3-4-2-1. La gara inizia con un forte pressing da parte del Genoa, complice anche il sostegno del pubblico. Tuttavia, la prima occasione da gol è del Torino: l’ex Armando Izzo sfiora, infatti, il vantaggio, trovando un ottimo riflesso di Salvatore Sirigu.

A realizzare la prima, e unica, rete del match è Manolo Portanova. Al 14′, infatti, sfrutta un errore di Etrit Berisha che sbaglia l’uscita. Al 24′ episodio importante: doppia ammonizione per Leo Ostigard ed espulsione, con il Genoa che resta in 10. Blessin corre ai ripari, ed inserisce Mattia Bani per avere una maggiore copertura. In particolare, il Genoa si difende con due linee strette, chiudendo gli spazi alla squadra di Juric che sfiora il pareggio due volte con Andrea Belotti, e trova la traversa di Mergim Vojvoda.

Tre punti per il Genoa contro il Torino

Nel secondo tempo il risultato della partita non cambia. La squadra di Blessin è molto brava a chiudersi e non concedere spazi. Dal punto di vista offensivo, tuttavia, non rinunciano a ripartire in contropiede quando hanno la possibilità. Il Torino ci prova con Belotti e Wilfred Singo senza trovare il pareggio. Inoltre, rischia di subire il raddoppio dei rossoblù, grazie alle ripartenze di Kelvin Yeboah.

Ultimi 10′ ad alta tensione: dopo una partita in cui, esclusa l’espulsione di Ostigard, l’andamento della gara è stato contrassegnato dalla correttezza e dalla tranquillità, vengono ammoniti quattro calciatori. Alla fine il Genoa vince, e si rilancia a quota 22 punti a -3 dalla zona salvezza. Il Torino, invece, resta fermo a 35 punti, precludendo, molto probabilmente, ogni ambizione europea.


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
spot_img
spot_img
Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

L’ultima del Torino, prossimo avversario della Salernitana

spot_imgspot_img

Il Torino, prossimo avversario della Salernitana nella 31ª giornata di Serie A 2021-2022, è reduce da una sconfitta contro il Genoa per 1-0. Proponiamo un riassunto della partita dei granata.

Genoa-Torino: finisce 1-0 al “Marassi”

La sfida dell’anticipo della 30ª giornata di Serie A tra rossoblù e granata è terminata sul risultato di 1-0, con gol di Manolo Portanova. Il Genoa, allenato da mister Alexander Blessin, ha una nuova identità difensiva: solo due gol subiti nelle ultime otto partite. Il Torino, allenato da Ivan Juric, nello stesso lasso di gare, ha trovato delle difficoltà nel trovare la vittoria: infatti, solo una serie di pareggi e sconfitte nell’ultimo periodo. Di conseguenza, la sfida con la Salernitana, ha importanza vitale per cercare di ritrovare tre punti, che garantirebbero maggiori sicurezze.

Nel primo tempo la sblocca Portanova

Nella gara del “Ferraris” Blessin ha optato per il 4-2-3-1, mentre Juric  ha fatto affidamento sul 3-4-2-1. La gara inizia con un forte pressing da parte del Genoa, complice anche il sostegno del pubblico. Tuttavia, la prima occasione da gol è del Torino: l’ex Armando Izzo sfiora, infatti, il vantaggio, trovando un ottimo riflesso di Salvatore Sirigu.

A realizzare la prima, e unica, rete del match è Manolo Portanova. Al 14′, infatti, sfrutta un errore di Etrit Berisha che sbaglia l’uscita. Al 24′ episodio importante: doppia ammonizione per Leo Ostigard ed espulsione, con il Genoa che resta in 10. Blessin corre ai ripari, ed inserisce Mattia Bani per avere una maggiore copertura. In particolare, il Genoa si difende con due linee strette, chiudendo gli spazi alla squadra di Juric che sfiora il pareggio due volte con Andrea Belotti, e trova la traversa di Mergim Vojvoda.

Tre punti per il Genoa contro il Torino

Nel secondo tempo il risultato della partita non cambia. La squadra di Blessin è molto brava a chiudersi e non concedere spazi. Dal punto di vista offensivo, tuttavia, non rinunciano a ripartire in contropiede quando hanno la possibilità. Il Torino ci prova con Belotti e Wilfred Singo senza trovare il pareggio. Inoltre, rischia di subire il raddoppio dei rossoblù, grazie alle ripartenze di Kelvin Yeboah.

Ultimi 10′ ad alta tensione: dopo una partita in cui, esclusa l’espulsione di Ostigard, l’andamento della gara è stato contrassegnato dalla correttezza e dalla tranquillità, vengono ammoniti quattro calciatori. Alla fine il Genoa vince, e si rilancia a quota 22 punti a -3 dalla zona salvezza. Il Torino, invece, resta fermo a 35 punti, precludendo, molto probabilmente, ogni ambizione europea.


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

L’ultima del Torino, prossimo avversario della Salernitana

spot_img

Il Torino, prossimo avversario della Salernitana nella 31ª giornata di Serie A 2021-2022, è reduce da una sconfitta contro il Genoa per 1-0. Proponiamo un riassunto della partita dei granata.

Genoa-Torino: finisce 1-0 al “Marassi”

La sfida dell’anticipo della 30ª giornata di Serie A tra rossoblù e granata è terminata sul risultato di 1-0, con gol di Manolo Portanova. Il Genoa, allenato da mister Alexander Blessin, ha una nuova identità difensiva: solo due gol subiti nelle ultime otto partite. Il Torino, allenato da Ivan Juric, nello stesso lasso di gare, ha trovato delle difficoltà nel trovare la vittoria: infatti, solo una serie di pareggi e sconfitte nell’ultimo periodo. Di conseguenza, la sfida con la Salernitana, ha importanza vitale per cercare di ritrovare tre punti, che garantirebbero maggiori sicurezze.

Nel primo tempo la sblocca Portanova

Nella gara del “Ferraris” Blessin ha optato per il 4-2-3-1, mentre Juric  ha fatto affidamento sul 3-4-2-1. La gara inizia con un forte pressing da parte del Genoa, complice anche il sostegno del pubblico. Tuttavia, la prima occasione da gol è del Torino: l’ex Armando Izzo sfiora, infatti, il vantaggio, trovando un ottimo riflesso di Salvatore Sirigu.

A realizzare la prima, e unica, rete del match è Manolo Portanova. Al 14′, infatti, sfrutta un errore di Etrit Berisha che sbaglia l’uscita. Al 24′ episodio importante: doppia ammonizione per Leo Ostigard ed espulsione, con il Genoa che resta in 10. Blessin corre ai ripari, ed inserisce Mattia Bani per avere una maggiore copertura. In particolare, il Genoa si difende con due linee strette, chiudendo gli spazi alla squadra di Juric che sfiora il pareggio due volte con Andrea Belotti, e trova la traversa di Mergim Vojvoda.

Tre punti per il Genoa contro il Torino

Nel secondo tempo il risultato della partita non cambia. La squadra di Blessin è molto brava a chiudersi e non concedere spazi. Dal punto di vista offensivo, tuttavia, non rinunciano a ripartire in contropiede quando hanno la possibilità. Il Torino ci prova con Belotti e Wilfred Singo senza trovare il pareggio. Inoltre, rischia di subire il raddoppio dei rossoblù, grazie alle ripartenze di Kelvin Yeboah.

Ultimi 10′ ad alta tensione: dopo una partita in cui, esclusa l’espulsione di Ostigard, l’andamento della gara è stato contrassegnato dalla correttezza e dalla tranquillità, vengono ammoniti quattro calciatori. Alla fine il Genoa vince, e si rilancia a quota 22 punti a -3 dalla zona salvezza. Il Torino, invece, resta fermo a 35 punti, precludendo, molto probabilmente, ogni ambizione europea.


Potrebbe interessarti anche:

Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
spot_img

Notizie popolari