HomeCalcioGelbison-Picerno 0-0: un pareggio dai mille rimpianti per i cilentani

Gelbison-Picerno 0-0: un pareggio dai mille rimpianti per i cilentani

- Advertisment -

La Gelbison riceve il Picerno al “Marcello Torre” di Pagani nel match valido per la 15ª giornata del girone C di Serie C: di seguito il tabellino della gara.

Gelbison-Picerno, il live del match

I rossoblù di mister Fabio De Sanzo ricevono il Picerno, sedicesima in classifica e distante cinque punti dai cilentani. I cilentani, dopo la sconfitta contro in trasferta contro la capolista Catanzaro, avranno voglia di riscatto contro una diretta concorrente per la lotta salvezza. Il Picerno, invece, è reduce da tre risultati utili consecutivi (due vittorie e un pareggio) ed è intenzionato a proseguire la striscia positiva. In un “Marcello Torre” (ultima uscita a Pagani per la Gelbison che dalla prossima giocherà ad Agropoli) con circa 400 spettatori si preannuncia un match equilibrato e pieno di sorprese.

Primo tempo

L’arbitro D’Eusanio fischia l’inizio del match. Inizio timido delle due squadre che si studiano in attesa di trovare il pertugio perfetto per andare in vantaggio. Al 12′ doppia occasione per la Gelbison: Kyeremateng colpisce il palo dopo un intervento prodigioso di Crespi. Sul corner successivo De Sena sfiora l’1-0 di testa mandando di pochissimo alla destra del portiere ospite. Dopo tanto equilibrio Gilli viene atterrato da De Ciancio in area di rigore: è penalty per i cilentani.

Uliano spreca tutto! Il capitano rossoblù si fa ipnotizzare da Crespi, sbagliando l’ennesimo rigore dopo quello sprecato contro la Juve Stabia nel match d’esordio. Gelbison ancora in avanti: De Sena ha un’altra occasione per siglare l’1-0 ma il suo tiro viene deviato in corner da Ferrani. Dopo due minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine del primo tempo. 20-35

Secondo tempo

La seconda frazione segue il leiv motiv dei primi quarantacinque minuti: la Gelbison si rituffa in attacco per trovare il meritato vantaggio. Doppia occasione per i cilentani: prima Kyeremateng impegna Crespi in una parata fortunosa, poi Uliano sfiora l’1-0 ma Garcia devia in corner, infine un ispiratissimo De Sena spara alto con una difficile volée. Primi cambi per i due tecnici: De Sanzo opta per l’ingresso di Graziani al posto del capitano Uliano, mentre Longo sostituisce Novella con Pagliai.

Doppio cambio per il Picerno: entrano Kouda e Golfo rispettivamente per Reginaldo ed Esposito. Mister De Sanzo rivoluziona l’attacco: fuori Kyeremateng e De Sena, dentro Sane e Sorrentino. Non succede più nulla: dopo quattro minuti di recupero l’arbitro D’Eusanio fischia la fine del match. Bicchiere mezzo vuoto per la Gelbison che spreca varie occasioni da rete non concretizzando una vittoria meritata. La classifica sorride ma l’attacco fa fatica a segnare.

Gelbison-Picerno, il tabellino del match

Gelbison (3-5-2): D’Agostino, Loreto, Cargnelutti, Gilli; Nunziante, Uliano (54′ Graziani), Papa, Fornito, Onda; Kyeremateng (75′ Sane), De Sena (75′ Sorrentino). A disposizione: Vitale, Cannizzaro; Bonalumi, Marong, Mesisca, Paoloni; Citarella, Foresta, Savini; Correnti. Allenatore: Fabio De Sanzo.

Picerno (4-2-3-1): Crespi; Novella (57′ Pagliai), Garcia, Ferrani, Guerra; De Ciancio, Dettori; De Cristofaro (79′ D’Angelo), Reginaldo (68′ Kouda), Esposito (68′ Golfo); Diop. A disposizione: Albertazzi; Allegretto, Monti, Setola; Liurni, Santarcangelo. Allenatore: Longo.

Marcatori:
Corner: 7-3
Ammoniti: 30′ Nunziante, 50′ De Ciancio, 83′ Graziani, 90+3′ Gilli.

Arbitro: Francesco D’Eusanio della sezione di Faenza;
Assistenti: Roberto D’Ascanio (sez. Roma 2) – Giacomo Bianchi (sez. Pistoia).

Gioacchino Castrogiovanni
Gioacchino Castrogiovanni nasce a Laufenburg (Svizzera) nel '91, laureandosi in Economia Aziendale nel 2016 presso l'Università degli Studi di Catania. Da sempre appassionato di sport con una predilezione verso calcio, NBA, ciclismo, tennis, nel 2016 si avvicina al giornalismo sportivo collaborando con SpazioInter (esperienza conclusa nel marzo 2020). Da febbraio 2022 è entrato a far parte della famiglia di SalernoSport24
Exit mobile version