lunedì 05 12 22
HomeFrontpageFiorentina-Salernitana, l'arbitraggio: VAR protagonista nel finale

Fiorentina-Salernitana, l’arbitraggio: VAR protagonista nel finale

- Advertisment -spot_img

L’incontro tra Fiorentina e Salernitana si è concluso con la quinta vittoria consecutiva, tra campionato e coppe, per gli uomini di Italiano. Ecco gli episodi principali del match, arbitrato da Federico La Penna.

Fiorentina-Salernitana, la partita dell’arbitro

Quella tra Fiorentina e Salernitana è stata la prima partita della Serie A 2022-2023 arbitrata da Federico La Penna, fischietto della sezione di Roma 1. Il match, vinto dai padroni di casa per 2-1, non è stato particolarmente difficile per il direttore di gara. Gli episodi (pochi) degni di nota non hanno inciso negativamente sull’esito della sfida andata in scena al “Franchi” di Firenze. Il VAR è stato protagonista nel finale, correggendo una decisione di La Penna e del guardalinee: con l’intervento della coppia FourneauMarini è stato, infatti, confermato il gol vittoria firmato Jovic.


Ti potrebbero interessare anche:


Gli episodi del match

L’avvio non è privo di qualche protesta, soprattutto da parte di Bonaventura, che per un paio di volte battibecca con il direttore di gara. Il primo episodio da segnalare, però, arriva al 19′. Pirola interviene su Cabral in modo scomposto. Il difensore granata prende sì il pallone, ma poi travolge, con la sua scivolata, l’attaccante viola. La Penna non fischia nemmeno il fallo, ma è un errore: in realtà, sebbene Pirola tocchi prima il pallone, è imprudente nell’intervento. L’imprudenza, per regolamento, è parte della valutazione che il direttore di gara è chiamato a fare. Sarebbe stato corretto non solo assegnare il fallo in favore della Fiorentina, ma anche ammonire il giocatore della Salernitana. L’errore non è, comunque, grave.

Avviene, dopo qualche minuto, un presunto contatto nell’area di rigore della Viola. A scontrarsi, sugli sviluppi di un corner, sono Piatek e Mandragora. L’arbitro non ferma il gioco e fa proseguire, ma sulla ripresa attende un controllo del VAR. Arriva l’OK: si può riprendere il gioco, non c’è nulla. Il replay conferma la decisione di La Penna. Mandragora non effettua nessun intervento irregolare ai danni dell’attaccante polacco. Inoltre, la mancanza di proteste da parte dei calciatori granata era un’anticipazione della regolarità dell’azione. Bravo il direttore di gara a valutare correttamente la situazione in tempo reale.

All’81’ la Fiorentina raddoppia con Jovic. È necessario l’intervento del VAR per assegnare la rete al viola, inizialmente annullata per fuorigioco. Il numero 7, però, è tenuto in gioco da Radovanovic. Il VAR corregge, dunque, la decisione di guardalinee e direttore di gara: la Fiorentina vince 2-1.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: