lunedì 27 05 24
spot_img
HomeSportFUTSALLa doppietta di Caponigro non basta: Napoli si aggiudica Gara 1
spot_img

La doppietta di Caponigro non basta: Napoli si aggiudica Gara 1

spot_img
spot_img

Sul parquet rovente del “PalaSele”, in vista di Gara 1 della semifinale scudetto, la Feldi Eboli è pronta ad accogliere i primatisti della regular season, nonché i favoriti per la vittoria finale, il Napoli Futsal.

Le foxes avevano pregustato la possibilità di concludere il campionato in vetta, in seguito alla pesante vittoria maturata, nello scontro diretto di Cercola, contro i partenopei. Trionfo che, invece, ha generato un trend negativo, tale da determinare il definitivo piazzamento in quarta posizione.

Feldi Eboli-Napoli, le parole dei protagonisti

IL DG D’AMBROSIO – «Siamo arrivati qui dopo tante difficoltà, una stagione fatta di alti e bassi ma nonostante questo siamo tra le migliori 4 squadre d’Italia e vorremmo giocare un’altra finale. Il Napoli è chiaramente la favorita per la vittoria finale ma da quando sono qui ad Eboli ho imparato che le nostre volpi possono regalare sorprese che sulla carta sembravano impronosticabili. Fondamentale sarà l’apporto del “Palasele”, spesso si dice che il pubblico è il sesto uomo in campo e sembra una frase fatta ma in realtà qui si va ben oltre, la Feldi ha un legame viscerale con il proprio territorio e la gente trasmette questa forza a tutto l’ambiente, spesso anche a chi viene a seguire la gara come ospite che si trasforma in tifoso Feldi. Io so che i ragazzi possono farcela ed il nostro pubblico sarà l’arma in più».

IL TECNICO CACAU – «L’importante è regalare emozioni ai tifosi, l’atmosfera che c’è al nostro palazzetto è incredibile. Tutti sono disponibili e siamo carichi al 100%. Eboli ha una squadra molto forte, ricca di fuoriclasse che hanno giocato anche in Liga, ma è una semifinale scudetto e non esistono favoriti. Usano molto bene il portiere di movimento e sono bravi nel cercare con continuità e qualità il pivot, noi però abbiamo giocato un gran futsal e siamo in gran forma, chiedo l’apporto dei tifosi anche ad Eboli».


Potrebbe interessarti anche:


Primo tempo

Una prima frazione di gioco a due facce per la Feldi Eboli che pare intimorita e preoccupata dall’avvio convito e determinato del Napoli. Gli ospiti, dopo una bella trama offensiva ovviata da Salas, arrivano alla conclusione con Perugino che, però, strozza troppo il tiro. I continui attacchi dei partenopei portano alla rete del vantaggio, al minuto 3:45, con Fortino che riceve un pallone al limite dell’area e scarica in rete: è 1-0 per il Napoli. Azzurri che sembrano non essere particolarmente condizionati dal fattore campo, anche perché spinti da un tifo forsennato.

La Feldi è in evidente difficoltà ad entrare in partita e, nonostante i tentativi di Luizinho prima e Dal Cin poi, sembra non essere in grado di creare occasioni da rete, merito anche della retroguardia avversaria che rende gli spazi intasati. Caponigro dà l’impressione di essere in giornata e non esita a calciare ripetutamente verso la porta di un Pietrangelo insuperabile. La sua caparbietà nel ricercare il gol lo premia al minuto 9:04 quando, indisturbato, a tu per tu con l’estremo difensore fissa il punteggio sull’1-1: è il suo secondo sigillo nei play-off.

Le volpi iniziano a produrre e comandare, da questo momento, il primo tempo. Arriva addirittura una doppia chance per il pivot Guilhermao e per Da Silva che, però, non trovano la gioia del gol solo per ‘colpa’ del palo. Nel finale dei primi 20′, la Feldi è in controllo della sfida, sia da un punto di vista tecnico che mentale. L’ansia dei primi minuti si è trasformata in energia positiva.

Sul finale, Guilhermao trova un altro grande intervento di Pietrangelo, graziato anche in un secondo momento da Luizinho che, a porta sguarnita, non insacca in rete grazie al salvataggio insperato di un difensore azzurro.

Termina 1-1 uno straordinario primo tempo messo in scena dalle due formazioni più forti d’Italia.

Secondo tempo

Come nella prima frazione, riparte bene il Napoli che centra subito la traversa: provvidenziale il salvataggio della difesa rossoblù. Ottimo il successivo inserimento di Fortino che trova la doppietta personale: Dal Cin tocca ma non basta.

Una mischia furibonda in area, al 4′, porta al colpo a rete sicuro di Luizinho, neutralizzato dal numero 1 napoletano. Nel momento del bisogno, è ancora il laterale Caponigro a sorprendere gli azzurri, facendo doppietta al minuto 4:21.

Miracoloso salvataggio sulla linea per la Feldi Eboli che, a porta praticamente sguarnita evita una rete quasi certa. Poco dopo, Venancio ha la palla del 3-2, ma il suo piattone è troppo centrale per impensierire il portiere, che si rifugia in angolo.

Occasioni da una parte e dall’altra: stavolta è il Napoli vicino al vantaggio con una traversa arrivata in seguito a una rocambolesca carambola. Dal Cin, nel tentativo di intervento, si ritrova KO: pronto al suo posto Pasculli, eroe dell’ultima Gara 2.

Guilhermao servito da Calderolli non è freddo a sufficienza: il palo dice ancora di no al classe 2000 brasiliano. Palo-palo di Selucio, salvataggio sulla linea dalla parte opposta, poi un altro legno colpito da Salas.

Signori, le emozioni sono infinite qui al PalaSele!

Sul finale della seconda frazione di gioco, le squadre tirano un po’ il freno, attendendo con cautela il triplice fischio che porta, dunque, le squadre ai tempi supplementari.

Primo tempo supplementare

Stavolta è la formazione di mister Samperi a partire forte. È, infatti, sui piedi di Guilhermao la palla del vantaggio: il numero 10, però, perde ancora una volta il confronto 1 vs 1 col portiere azzurro. Qualche istante dopo, Salas porta il risultato sul 3-2, precisamente al 2:24. Il laterale dei partenopei riceve un delizioso tacco e si ritrova, in area, a tu per tu con Pasculli che, incolpevole, viene punito. Gli azzurri hanno ancora una volta, in contropiede, la palla del doppio vantaggio, malamente sprecata da un errore di misura al momento dell’ultimo passaggio.

Punteggio fissato sul 3-2 in favore dei primatisti della regular season.

Secondo tempo supplementare

Un doppio intervento di Pietrangelo neutralizza gli attacchi delle foxes che, inevitabilmente, si gettano in avanti per riportare incertezza sull’esito di Gara 1. La rocciosa difesa degli ospiti riesce a vanificare i tentativi offensivi dei rossoblù che, imperterriti, continuano a spingere. Illusione del gol negli spiccioli finali di gara per la Feldi, applauditissima dai propri sostenitori.

È game over al PalaSele: Feldi Eboli-Napoli è storia. I partenopei si aggiudicano il primo round della semifinale scudetto. Probabilmente una delle partite più belle e avvincenti della stagione.

Feldi Eboli: Dal Cin, Vavà, Guilhermao, Restaino, Selucio, Venancio, Caponigro, Braga, Fantecele, Luizinho, Baroni, Pasculli. All.: Samperi

Napoli: Pietrangelo, Perugino, Salas, Rafinha, Borruto, De Luca, Arillo, Mancha, Honorio, De Simone, Mateus, De Gennaro. All.: Cacau

Marcatori: Fortino (N) 3:45 (1° T), 1:15 (2° T); Caponigro (F), Salas 2:24 (1° TS)
Ammoniti: Perugino (N), Vavà (F), Luizinho (F), Pasculli (F), Salas (N)

Arbitri: Tariciotti Massimo di Ciampino, Ribaudo Alessandro di Roma 2

spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".

Notizie popolari