giovedì 13 06 24
spot_img
HomeFrontpageMatch al cardiopalma tra Napoli e Feldi Eboli: in gara-1 regna la...
spot_img

Match al cardiopalma tra Napoli e Feldi Eboli: in gara-1 regna la parità

spot_img
spot_img

La difesa del titolo della Feldi Eboli parte da Aversa. Al “PalaJacazzi” va in scena uno spettacolo che ricorda tanto la Gara 1 della passata stagione, uno spot per il futsal italiano. Perfetta parità per quella che – probabilmente – è stata la partita più emozionante della stagione.

Una lotta all’ultimo sangue tra Napoli e Feldi Eboli

La fase iniziale di studio tra le due squadre viene interrotta da Braga: il pivot brasiliano si gira bene e incrocia di sinistro.  Bellobuono si esibisce in una parata plastica, salvando in angolo. Liberti scaglia un sinistro verso lo specchio dell’estremo difensore napoletano che viene deviato da Venancio per il gol dell’1-0 Feldi.


Ti potrebbe interessare anche:


Le volpi sono determinate e continuano a costruire gioco nella metà campo azzurra. In uscita dal time-out, il Napoli riesce a ristabilire la parità con Ercolessi che riceve e calcia di sinistro trovando l’angolo giusto.

Mancuso per poco non sfiora la rimonta: disattenzione difensiva dei rossoblù e palla scaraventata sulla sagoma di un determinante Dal Cin. I padroni di casa prendono fiducia e costringono gli ebolitani a rintanarsi nella propria zona di campo. Bolo va vicinissimo, in due occasioni (tra cui una culminata col palo), al 2-1, ma la fortuna assiste i Campioni d’Italia.

La gara è estremamente piacevole, una battaglia agonistica di valore assoluto. Mancuso lasciato solissimo viene servito, stop di petto e tiro incredibilmente fuori. Lato Feldi è Liberti a rendersi protagonista di svariate conclusioni. Dal Cin, nei minuti finali di prima frazione, salva il risultato, prima in uscita su De Luca, poi sul tentativo a rete di Salas.

Una battaglia su ogni pallone, regna la parità

Riparte forte nella seconda frazione la Feldi Eboli, con Calderolli protagonista in ben tre pericolose occasioni. Bolo si affaccia nei pressi dell’area  fa il tunnel a Dal Cin, la palla però corre sulla linea di fondo ed esce in rimessa laterale. Si scaldano gli animi al “PalaJacazzi”, la posta in palio è altissima.

I Campioni d’Italia ingranano decisamente, riuscendo a trovare il palo con Liberti,  in azione personale. Spreca, invece, qualche istante dopo, ben appostato, Marinovic. In seguito al doppio intervento di Dal Cin, Calderolli va via in contropiede e va a centimetri dall’1-2.

Dalla parte opposta, Ercolessi riceve una sponda invitante in area, concludendo incredibilmente fuori. Occasione colossale per i padroni di casa, nel miglior momento degli scudettati. Il vantaggio del Napoli Futsal, però, arriva grazie alla battuta al volo di Borruto, leggermente deviata, che beffa il portiere delle foxes.

Marinovic centra in pieno il palo; la palla rotola sui piedi di Braga che, a porta vuota, non sbaglia: 2-2.

Morde due volte la Feldi, la recupera con foga il Napoli

Partono forti ancora le volpi che vengono premiate col gol del 2-3 di Braga, innescato perfettamente da Venancio. Bolo, Salas & Co. tirano a ripetizione: Dal Cin dice di no.

Opzione Power-play per i padroni di casa che si scoprono, vengono salvati dal palo di Venancio, e concedono il 2-4 di Liberti, direttamente da casa sua. Mancuso ben trovato in area riapre la pratica. Le foxes piazzano allora il pullman, ma De Luca riesce ugualmente, con deviazione decisiva di Venancio, a trova un’insperato 4-4.

Napoli Futsal: Bellobuono 12, Perugino 6, Bolo 24, Salas 10, Borruto 9. A disp.: Ercolessi 2, De Luca 7, Mancuso 8, Colletta 17, De Simone 23, Saponara 65, De Gennaro 94  All.: Colini

Feldi Eboli: Dal Cin 3, Venancio 5, Calderolli 11, Liberti 9, Braga 13. A disp.: Montefalcone 17, Caponigro 7, Liberti 9, Sansone 20, Marinovic 21, Galliani 22, Restaino 24, Selucio 77 All.: Samperi

Marcatori: p.t. 3’49” Venancio (F); 5’45” Ercolessi (N); s.t. 8’48” Borruto (N); 13’43”, p.t.s. 0’47” Braga (F)

Ammoniti: Marinovic (F), Salas (N), Braga (F), De Gennaro (N), De Luca (N), Selucio (F)

Arbitri: Paolo De Lorenzo (Brindisi), Andrea Colombo (Modena), Pasquale Crocifoglio (Napoli)
Crono: Luca Paverani (Roma 2)

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img

Notizie popolari