lunedì 22 07 24
spot_img
HomeFrontpageLa Feldi inaugura il mercato in entrata con l'acquisto di Barra
spot_img

La Feldi inaugura il mercato in entrata con l’acquisto di Barra

spot_img
spot_img

Primi botti di mercato per la Feldi Eboli che, in assenza di pivot in rosa, piazza il colpo in avanti: Federico Barra, che andrà a sopperire, in parte, alle uscite di Alessandro Patias e Lucas Braga.

Feldi Eboli, arrivano i rinforzi

La lungimiranza del direttore tecnico Serratore, in relazione ai profili scrutati nel corso degli anni, ha spesso e volentieri giovato al roster rossoblù. Nonostante la decisione di salutare la società dell’amico e presidente Gaetano Di Domenico, l’ex dirigente della Feldi ha tenuto fede ai propri impegni, consegnando al neo allenatore, Luciano Antonelli, nuovi volti, tenendo salde le fondamenta della squadra.


Potrebbe interessarti anche:


Lo zoccolo duro delle foxes, composto da Dal Cin, Venancio, Selucio, CalderolliCaponigro, Liberti, Galliani e Montefalcone (leader tecnici ed emotivi), ha confermato la fiducia nel progetto ebolitano. Ad esso verranno aggiunti calcettisti coerenti con le idee e le aspettative delle volpi.

Il primo di questi è Federico Barra, pivot italiano che nella passata stagione ha vestito la maglia della neopromossa Ecocity Genzano, ‘guastafeste’ nel percorso in Coppa della Feldi Eboli.

Il giocatore classe 1994 si è messo in mostra con la casacca del Lido di Ostia, in particolar modo nella stagione 2022-2023, anno più prolifico della sua carriera con ben 30 reti messe a referto tra campionato e coppe.

Barra: “Ho scelto la Feldi per il suo prestigio, il presidente è una persona speciale”

«Le mie esigenze lavorative mi hanno portato a dover fare una scelta diversa rispetto al solito, ovvero scegliere una squadra campana. Ho scelto Eboli e la Feldi per tutto ciò che rappresentano nel panorama nazionale, ma soprattutto per il presidente, una persona di un altro mondo che devo ringraziare pubblicamenteQui mi aspetto di trovare quella continuità mancata quest’anno all’Ecocity: troppi alti e bassi che non mi hanno soddisfatto e penso che l’ambiente Feldi mi aiuterà».

Sulla prossima stagione

«Io sono competitivo e ambizioso per natura, penso ci potremmo togliere delle grandi soddisfazioni, la Feldi è una squadra che deve arrivare in fondo in ogni competizione, è la storia di questa società che parla! Ai tifosi posso promettere che combatteremo su ogni campo. Sarà un onore giocare al “PalaSele” davanti a quella cornice magnifica di pubblico, saranno il nostro sesto uomo».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Giornalista, classe ’95, iscritto all’Albo nazionale dei Pubblicisti, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti del mio carattere risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute con figure di rilievo all'interno del mondo del giornalismo e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img

Notizie popolari