lunedì 24 06 24
spot_img
HomeCalcioDi Napoli: "Importante il concetto del "noi". Lega Pro meritata"
spot_img

Di Napoli: “Importante il concetto del “noi”. Lega Pro meritata”

spot_img
spot_img

Raffaele Di Napoli, tecnico della Cavese già certa di un posto alla prossima Lega Pro, ha risposto alle domande dei colleghi giornalisti durante la consueta conferenza stampa pre-match in vista della prossima sfida con la Cynthialbalonga, la prima da Campioni al “Lamberti“.

Di Napoli: “Raggiunto un traguardo storico”

Le sensazioni del mister dopo alcune settimane molto frenetiche ed emozionanti al contempo: “Da quando sono arrivato a Cava de’ Tirreni il 5 febbraio, sto vivendo emozioni straordinarie giorno dopo giorno, mi sono goduto ogni attimo di questa esperienza. Sono contento di aver contribuito a far festeggiare uno splendido popolo come quello Cavese, si è chiuso un cerchio: siamo tornati -io e Alessandro (Tatomir)- dopo l’ultimo Campionato vinto e abbiamo portato a casa un Girone piuttosto complicato assumendoci le dovute responsabilità. Siamo contenti di aver conquistato un risultato così voluto“.

Una gara in notturna dopo ben 5 anni di assenza dinanzi al proprio pubblico: “Sicuramente la città è gioiosa di vivere un momento del genere, mi aspetto una grande risposta da parte della tifoseria in modo da onorare la squadra che ha raggiunto un traguardo storico“.

Nonostante la matematica già archiviata, Di Napoli non vuole cali di concentrazione e di rendimento: “Le motivazioni sono tante poiché i calciatori devono meritarsi il palcoscenico, devono comprendere fino in fondo cosa significhi indossare la casacca blufoncé, abbiamo ancora tanto da dimostrare. Durante la settimana lavoriamo sempre bene, l’aspetto mentale in queste partite fa la differenza, mi aspetto un ottimo approccio alla sfida“.

Chiave tattica, si proseguirà sulla falsariga della trasferta vittoriosa di Avezzano? Il tecnico partenopeo è stato chiaro nella disamina: “Questa squadra non presenta vincoli, può essere disposta secondo differenti schemi di gioco, metteremo in campo il miglior undici possibile per far divertire un pubblico spettacolare e ottenere un buon risultato“.

Questione infermeria: “Abbiamo quasi recuperato tutti, Urso dovrebbe essere dei nostri così come Magri. Il nostro staff medico sta facendo un lavoro fondamentale“.

La Poule Scudetto come obiettivo?

Il pensiero dell’allenatore dei metelliani sulla prossima avversaria al ”Lamberti”: “La Cynthialbalonga è una buonissima squadra che si può predisporre su due sistemi di gioco frutto di calciatori validi per questa categoria, una compagine costruita per raggiungere un obiettivo importante. Sicuramente vorranno fare bella figura tra le mura della capolista“.

Poule Scudetto obiettivo concreto? Due gare che potrebbero fornire qualche stimolo in più per laurearsi Super-Campioni: “Siamo proiettati a continuare nel nostro lavoro come abbiamo svolto sin qui, ci siamo prefissati l’obiettivo di implementare a livello realizzativo e di consolidare ulteriormente la retroguardia, partita per partita, step by step“.

La chiosa del mister su quello che è stato il suo percorso in questi 2 mesi e mezzo al cospetto della Valle: “Nel nostro modo di ragionare il talento senza il sacrificio è nullo, per me è importantissimo questo concetto, quello del ‘noi‘ e dunque lavorare per la squadra soprattutto nei momenti di difficoltà. Al di là delle responsabilità -e sono lusingato di aver preso tale decisione- e dei dubbi, penso di aver dato il mio forte contributo, lo possono affermare i miei ragazzi e soprattutto la società. Tutti mi hanno seguito, abbiamo messo in atto anche dei concetti, contava solo il risultato finale e l’abbiamo ottenuto per questa città, sono molto orgoglioso“.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Ugo D'Amico
Ugo D'Amico
Classe 1996, giornalista pubblicista dal 2022 e prossimo alla laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Nato praticamente con una palla tra i piedi, ma vista la scarsa qualità il sogno ora è di raccontare le mille emozioni che regala quel magico prato verde. Sono cresciuto seguendo le gesta di: Del Piero, Buffon, Ronaldo, Messi e tanti altri. Appassionato di calcio locale, passione che permette di capire a 360° le innumerevoli sfaccettature che sono presenti in questo fantastico mondo.
spot_img

Notizie popolari