sabato 10 12 22
HomeEditorialeSpopola un video in cui Davide Nicola cita Giovanni Falcone

Spopola un video in cui Davide Nicola cita Giovanni Falcone

- Advertisment -spot_img

Perché uomini come Danilo Iervolino, Walter Sabatini e Davide Nicola piacciono alla gente? Perché sono uomini comuni e straordinari allo stesso tempo. È perché si calano nelle opportunità, e con le loro competenze, in squadra, cercano la soluzione. Un video gira tra i social, tra i tifosi, con la voce del mister, una voce che entra nella carne, nella storia italiana, e lascia apprezzare l’uomo prima di tutto.

Davide Nicola, un uomo, un timoniere

C’è un video che sta spopolando tra chat social e chi lo abbia fatto, chi lo abbia pubblicato, non ha importanza. Quel che ha importanza è la natura dell’essere umano che si ritrova nella verità delle cose. Sepolti sotto dieci anni di rimproveri e sottomissioni mal digerite, ora i tifosi, anche quelli più scettici, scoprono che la Salernitana più di una B forse davvero vale… e dei “se non era per L…” – ci vediamo bene dal nominarlo – se ne sono perse le tracce.

Ma è in questo momento che vengono fuori i sentimenti reali. Come quelli che guidano queste parole, nella penna del direttore di un piccolo giornale che cerca di dare voce allo Sport della provincia – rigorosamente con la S maiuscola-. La voce di Davide Nicola guida la ‘nave’ dei giocatori in un bus, scortata dalla torciata dei tifosi. Con conoscenza della vita, ma mai colmo della stessa, ricorda una frase di Giovanni Falcone. Ricorda che perseveranza, unita ad una “…sana lealtà…” prima o poi si raggiunge lo scopo.

Nel citare un Uomo come Giovanni Falcone possono essere bravi in tanti. Ma quando lo si fa accingendo a piene mani nello scopo, e si riesce a cambiare davvero se stessi e l’ambiente che ci circonda, allora cambia molto. E direi personalmente a Davide Nicola di non aver timore, perché è la rete di persone come lui che attua il cambiamento nella società. Ovviamente si va ben oltre il campo, lo stadio, che non è altro che il ‘megafono’ di un senso più alto dell’essere umano.

Gli esempi fuori luogo

Quando si nomina Falcone si rischia di cadere rovinosamente. Tanto era alta la sua figura, così come quella di Giovanni Borsellino e tutti gli uomini morti nella guerra alle mafie. Rimanendo nello Sport fa sensazione, per un attimo, quanto siano distanti oggi quelle intercettazioni di Fabrizio Miccoli (=insultò il giudice qualificandolo quale ‘fango’). Certo, non è calcio, semmai uomini di calcio.

Uomini lontani Miccoli e Nicola, i quali non dovrebbero mai essere nella stessa frase, che scendo due strade diverse, si sono trovati con risposte diverse e circostanze diverse. Fabrizio Miccoli, ex di tutto ormai, nella quasi indifferenza mediatica, il 24 novembre 2021 è entrato nel carcere di Rovigo. Sconterà i suoi tre anni e mezzo di reclusione. Se perseguiti con convinzione una strada, prima o poi raggiungi… qualcosa.

Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: