lunedì 26 09 22
HomeFrontpageDavide Nicola: "Mi piacerebbe rifare la partita dell'Olimpico"

Davide Nicola: “Mi piacerebbe rifare la partita dell’Olimpico”

- Advertisment -spot_img

«Le sfide tendo ad auto impormele. Tutti i numeri, algoritmi servono al tempo che trovano. Ho un’idea abbastanza precisa di come collocare i nuovi. Le parole del presidente sono sempre passionali, le sue parole vanno sempre contestualizzate, dovremo capire cosa significa essere una squadra che in questo momento non può essere al 100%. Questo deve essere il nostro DNA e vorrei che ogni tifoso si sentisse rappresentato. Chi è arrivato ha le potenzialità per rappresentare a sua volta dei valori, sono conscio del progetto tecnico-tattico. A me interessa integrare i nuovi e poi mi interessa la Roma».

«Maggiore è un giocatore che piace, ma ne parleremo quando lo avremo a disposizione. Faccio i complimenti alla Roma per il mercato fatto. Sono tanti i giocatori di qualità, proprio per questo sento una vibrazione per arrivare ad una capacità di poter fare delle cose».

«Lo scorso campionato arrivammo alla gara con i giallorossi con un mese e mezzo di lavoro, con il grosso del campionato alle spalle. Oggi sentiamo di volerci misurare. Non ha gli stessi valori dell’ultima volta».

«Bradaric e Radovanovic rientreranno in gruppo da martedì. Sono molto importanti per la squadra, sappiamo che rientrano da un infortunio, per cui dovremo dosare il loro lavoro per riportarli al livello degli altri. Tra questi Mazzocchi fa parte del progetto, per me è un giocatore importante. Nessuno è una riserva come nessuno è un titolare».

«Voglio una squadra aggressiva, fatta di idee e che possa rappresentare al meglio la città. Dovremo cercare di interpretare meglio il processo delle tre zone di campo, ma avremo avversari che ci faranno abbassare il baricentro».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: