martedì 27 09 22
HomeFrontpageDavide Nicola: "Dovremo essere intelligenti nel capire il momento"

Davide Nicola: “Dovremo essere intelligenti nel capire il momento”

- Advertisment -spot_img

Si torna in sala stampa dopo una settimana circa per la conferenza pre match di Davide Nicola in occasione di Juventus Salernitana. La gara dell’Allianz Stadium rappresenta la 6ª giornata del campionato 2022-2023.

Davide Nicola nel pre gara

Alla vigilia della partita tra Juventus e Salernitana, valida per la 6ª giornata di Serie A, mister Nicola ritrova il ‘contatto’ con i giornalisti. La gara dell’Allianz Stadium è tra i match più attesi dai tifosi per il fascino della Vecchia Signora; nella scorsa stagione i granata affondarono sotto i colpi dei bianconeri per 2-0 con i gol di Dybala e Vlahovic.

«La Juventus è abituata a giocare ogni tre giorni. Hanno giocatori duttili che possono interpretare più ruoli, di conseguenza più moduli. Dovremo essere intelligenti nel capire dove poter esprimerci al meglio. Sono convinto che possano mettere in difficoltà chiunque. Noi dobbiamo fare una corsa su noi stessi».

«Abbiamo provato diverse scelte grazie al mercato e ne abbiamo già dato prova nella partita con l’Empoli, stiamo provando anche delle cose che ci diano la possibilità di scivolare su una linea a quattro in difesa. Ancora non so chi potrebbe giocare in attacco domani».

«Ringrazio il Presidente che apprezza il nostro lavoro».

«Abbiamo la necessità di portare tutti allo stesso livello per portarli a partire anche dal 1′. A parte i lungodegenti gli altri stanno bene, alcuni di questi tra cui Bradaric aveva un problema di minutaggio soprattutto. Sono giocatori ai quali non vedo l’ora di dare anche maggiori chance. I cinque cambi ci danno la possibilità di mantenere un livello alto».

«L’obiettivo del nuovo settore giovanile è importante, ma sarà un lavoro lungo ed impegnativo perché si parte da zero. Se si riuscisse ad inserire anche un solo giocatore dalla Primavera ogni anno, sarebbe una vittoria. Non dimentichiamo che Motoc e Iervolino arrivano dal settore giovanile».

«Chiaramente ogni allenatore vorrebbe avere quanto più tempo possibile in settimana per allenare i propri giocatori, ma devo dire che i ragazzi, nell’ultima settimana, mi sono piaciuti molto nelle tre partite che hanno affrontato».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: