mercoledì 01 02 23
HomeFrontpageDanilo Iervolino, Salernitana e la sua intervista...

Danilo Iervolino, Salernitana e la sua intervista…

- Advertisment -spot_img

A Radio CRC, durante la consueta trasmissione “Si gonfia la rete”, è intervenuto il presidente Danilo Iervolino, rispondendo ad alcune delle domande relative non solo al mondo granata.

Danilo Iervolino, Salernitana ed il suo punto di vista…

Nella giornata di ieri, Danilo Iervolino è stato ospite della trasmissione “Si gonfia la rete, dove ha risposto ad alcune domande postulate non solo in ottica Salernitana.


Potrebbe interessarti anche:


Di seguito, le parole del Presidente della Bersagliera.

«Sto assistendo ad un ottimo mondiale, anche se sono profondamente dispiaciuto per la nostra Nazionale, che ne è rimasta fuori. Il livello del calcio è aumentato tantissimo, possiamo dire al riguardo che non esistono più squadre cuscinetto. Personalmente credo si giocheranno questo mondiale: Brasile, Francia, Argentina e Inghilterra».

Per quanto riguarda la Salernitana?

«Non vorrei essere troppo mieloso, ma penso che il nostro campionato sia straordinario, ricordo che quando ero piccolo vi era un grande dislivello mentre oggi anche le squadre meno facoltose si scontrano a viso aperto con le prime della classe. Dobbiamo continuare su questa strada, cercando di ottenere punti anche con le big».

Cosa pensa delle parole di Abodi?

«Il calcio vive di valori che devono essere rispettati, tuttavia anche quando non si rispettano succede poco o nulla. Sembra evidente che il calcio deve mutare la propria pelle e questo è sotto gli occhi di tutti. Ci sono molte cose da fare, in primis personalmente penso si debba creare un tavolo tecnico all’interno della Lega e con la FIGC per stabilire nuove regole di ingaggio.»

Cosa pensa di questa classifica?

«Penso che non si debba perdere la concentrazione e l’impegno, e al riguardo la sosta sicuramente non avrà tale effetto.Le squadre che hanno fatto bene continueranno a fare bene. Noi saremmo contenti come Salernitana, di avviare il progetto della città della Sport a Salerno. L’obiettivo è quello di creare una vera e propria cittadella dello sport salernitano. Non ci cambierebbe l’entusiasmo, arrivare decimi o dodicesimi, ci importa fare bel gioco e saremmo felicissimi se il Napoli vincesse il campionato».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari