sabato 02 03 24
spot_img
HomeSalernitanaClub Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua...
spot_img

Club Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua per Gallo

spot_imgspot_img

Club Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua per Gallo

Giornata strana per i cadetti di sciabola nella prova dello scorso week end DEL CIRCUITO EUROPEO CADETTI in Germania, riusciti a piazzare solo un italiano nei primi 16 e nessuno nei primi 8 finalisti. Nella difficile prova di EISLINGEN, il nostro Michele GALLO, tra i favoriti della gara sui 233 partecipanti presenti, è incappato in un match complicato nel tabellone da 64 tiratori perdendo prematuramente dal francese GLENADEL 12/15. E pensare che il salernitano si era piazzato al secondo posto del Ranking dopo i gironi grazie alle 6 vittorie ottenute (contro i tedeschi KRAUSE 5/1 e TEICHNER 5/1, contro il francese POGU 5/0, il polacco CZAJKOWSKI 5/0, il russo KISIU 5/4 e lo statunitense MOON 5/2) battendo poi alla prima diretta il tedesco HOFMAN 15/11, lasciando presagire uno scenario di semplice formalità almeno fino ai quarti. Ma la scherma ha sempre una percentuale di alea latente che non rende mai scontato il risultato e che occorre mettere in conto quando si tira specie ad alto livello e che purtroppo in questa occasione si è messa di traverso lungo il percorso di Michele. La giornata precedente aveva visto la squadra italiana capitanata da Michele GALLO e composta anche da MARCIANO, OTTAVIANI e NIGRI aggiudicarsi l’8° posto in classifica sulle 27 squadre al via migliorando la posizione precedente in classifica di un posto.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Club Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua per Gallo

spot_imgspot_img

Club Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua per Gallo

Giornata strana per i cadetti di sciabola nella prova dello scorso week end DEL CIRCUITO EUROPEO CADETTI in Germania, riusciti a piazzare solo un italiano nei primi 16 e nessuno nei primi 8 finalisti. Nella difficile prova di EISLINGEN, il nostro Michele GALLO, tra i favoriti della gara sui 233 partecipanti presenti, è incappato in un match complicato nel tabellone da 64 tiratori perdendo prematuramente dal francese GLENADEL 12/15. E pensare che il salernitano si era piazzato al secondo posto del Ranking dopo i gironi grazie alle 6 vittorie ottenute (contro i tedeschi KRAUSE 5/1 e TEICHNER 5/1, contro il francese POGU 5/0, il polacco CZAJKOWSKI 5/0, il russo KISIU 5/4 e lo statunitense MOON 5/2) battendo poi alla prima diretta il tedesco HOFMAN 15/11, lasciando presagire uno scenario di semplice formalità almeno fino ai quarti. Ma la scherma ha sempre una percentuale di alea latente che non rende mai scontato il risultato e che occorre mettere in conto quando si tira specie ad alto livello e che purtroppo in questa occasione si è messa di traverso lungo il percorso di Michele. La giornata precedente aveva visto la squadra italiana capitanata da Michele GALLO e composta anche da MARCIANO, OTTAVIANI e NIGRI aggiudicarsi l’8° posto in classifica sulle 27 squadre al via migliorando la posizione precedente in classifica di un posto.

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Club Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua per Gallo

spot_img

Club Scherma Salerno, giornata dura per i cadetti in Germania, prova ambigua per Gallo

Giornata strana per i cadetti di sciabola nella prova dello scorso week end DEL CIRCUITO EUROPEO CADETTI in Germania, riusciti a piazzare solo un italiano nei primi 16 e nessuno nei primi 8 finalisti. Nella difficile prova di EISLINGEN, il nostro Michele GALLO, tra i favoriti della gara sui 233 partecipanti presenti, è incappato in un match complicato nel tabellone da 64 tiratori perdendo prematuramente dal francese GLENADEL 12/15. E pensare che il salernitano si era piazzato al secondo posto del Ranking dopo i gironi grazie alle 6 vittorie ottenute (contro i tedeschi KRAUSE 5/1 e TEICHNER 5/1, contro il francese POGU 5/0, il polacco CZAJKOWSKI 5/0, il russo KISIU 5/4 e lo statunitense MOON 5/2) battendo poi alla prima diretta il tedesco HOFMAN 15/11, lasciando presagire uno scenario di semplice formalità almeno fino ai quarti. Ma la scherma ha sempre una percentuale di alea latente che non rende mai scontato il risultato e che occorre mettere in conto quando si tira specie ad alto livello e che purtroppo in questa occasione si è messa di traverso lungo il percorso di Michele. La giornata precedente aveva visto la squadra italiana capitanata da Michele GALLO e composta anche da MARCIANO, OTTAVIANI e NIGRI aggiudicarsi l’8° posto in classifica sulle 27 squadre al via migliorando la posizione precedente in classifica di un posto.

spot_img

Notizie popolari