martedì 16 07 24
spot_img
HomeCalcioCiro Foggia lascia la Cavese da vincitore. La Scafatese su di lui?
spot_img

Ciro Foggia lascia la Cavese da vincitore. La Scafatese su di lui?

spot_img
spot_img

Oggi 1° luglio 2024, tempo di prime ufficialità, sia in termini di arrivo che d’addio. Ciro Foggia, capitano della Cavese lascia il club metelliano. Per lui in arrivo una nuova avventura in quel di Scafati, con la Scafatese.

Cavese: lascia il club il capitano Ciro Foggia

Si chiude un cerchio. La prima ufficialità della Cavese 2023-2024, squadra che poi vincerà il girone G di Serie D fu quella di Ciro Foggia. Oggi 1 luglio 2024, il primo addio “ufficiale” è quella proprio del Capitano Ciro Foggia.

Ciro Foggia lascia la Cavese da vincente. L’anno scorso fu profetico:

“Quel 14 maggio è ancora impresso nella mia mente sicuramente non lo dimenticherò più,la delusione dopo 2 mesi è ancora tanta,la notte ogni tanto ho ricordi della passata stagione e sta cosa mia fa stare male assai.Ma la voglia di rivalsa supera ogni cosa..Ed è proprio sta cosa che mi ha dato la forza di restare e ripartire a Cava..Darò ancora una volta tutto me stesso per regalare a questo popolo un gioia che meritano..FORZA AQUILOTTI TUTTI INSIEME,PASSO DOPO PASSO ANDIAMOCI A PRENDERE LA SERIE C. IL SIMONETTA LAMBERTI DEVE ESSERE UN INFERNO LA DOMENICA”.

Ciro Foggia lascia la Cavese dopo 89 presenze e 36 reti e soprattutto un campionato vinto.

Il suo messaggio sui social:

“Questo momento sapevo che purtroppo prima o poi, sarebbe arrivato. È giunto il momento, forse più giusto, di non indossare più questa gloriosa maglia Blufoncè. Una maglia per la quale ho pianto, ho sofferto ed ho gioito, una maglia che ho amato più di ogni altra.

La scorsa estate potevo andare altrove, ripartire da zero, sarebbe stata la cosa più facile, ma nella mia mente e nel mio cuore c’era un solo obiettivo: restare e vincere.

Voglio ringraziare chi 3 anni fa ha creduto in me portandomi a Cava, ma soprattutto il Presidente Lamberti e la società perché senza di loro non solo non avremmo mai potuto gioire, ma anche perché ora non sarei qui a scrivere, il Direttore Generale Filippi, i DS Logiudice e De Liguori, gli allenatori Cinelli e Di Napoli, Gianmarco Amato, Lodato, Bisogno e tutta la Dirigenza, lo Staff Medico, Zio Orazio e tutti i magazzinieri , i custodi, per avermi sempre supportato ogni giorno ed avermi fatto sentire a casa mia.

Grazie ai miei compagni di viaggio, un gruppo di guerrieri folli e di uomini veri, che dal ritiro calabrese ogni giorno hanno saputo ascoltarmi.

Il desiderio mio e della città, il sogno promozione, presto è diventato il sogno di tutti.

Un ringraziamento, il più emozionante, va alla città di Cava de’ Tirreni, ai tifosi ed alla Curva Sud Catello Mari, le parole non potranno mai spiegare tutte le emozioni che mi avete regalato in questi anni.

Vincere con questi colori indossando la fascia di capitano, resterà per sempre nella storia e nessuno potrà cancellarla.

7 Aprile 2024, impresso nella mia mente, nel cuore e sulla mia pelle per sempre.

Mi auguro che i giovani di oggi, tra vent’anni racconteranno della fantastica storia d’amore tra Ciro Foggia e la Cavese.

Si separano le strade sportive, ma non il legame eterno che nulla potrà

dividere, vi ho amato più di qualsiasi altra cosa,e non riuscirò mai ricambiare tutto l’affetto e l’amore che mi avete dato.. Per sempre uno di voi.

Per sempre con voi. Vi amo”

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari