sabato 02 03 24
spot_img
HomeSportAncora successi per il Circolo Canottieri Irno Salerno
spot_img

Ancora successi per il Circolo Canottieri Irno Salerno

spot_imgspot_img

Ottimi risultati per il Circolo Canottieri Irno Salerno al Meeting Giovanile “Cadetti e Allievi” di canottaggio tenutosi a Sabaudia il 19 e 20 settembre. Inaugurata per l’occasione,  presso il Centro Sportivo Remiero della Marina Militare,  la nuova torre d’arrivo del campo di regata, realizzata con il concorso del CONI e di Sport & Salute Spa.

I successi del Circolo Canottieri Irno

Ancora una volta il Circolo Canottieri Irno Salerno tra i migliori Circoli d’Italia, confermando la bontà dei propri sforzi e ottenendo risultati di prestigio.  Nel bacino di gara di Sabaudia, in quella che di fatto è stata la prima vera competizione del calendario della Federazione Italiana Canottaggio, dopo la forzata e lunga sosta agonistica per il lockdown imposta dal COVID-19, i portacolori del Circolo Canottieri salernitano portano a casa 7 medaglie: una d’oro, tre d’argento e tre di bronzo. Il dato che più inorgoglisce dirigenti e tecnici dell’ultracentenaria Asd salernitana è stata la  la presenza in acqua di ben 9 esordienti tra i 18 atleti che hanno partecipato alla spedizione. Un premio, dunque, per l’impegno profuso dai ragazzi, ma anche per il lavoro svolto dagli allenatori Rosario Pappalardo e Francesco Alvino, sotto la supervisione del consigliere responsabile della sezione canottaggio Paolo Cardito.

Il podio completo

Sul gradino più alto del podio sono salite nel doppio femminile “Cadetti” Isabel Pappalardo e Angelina Iannicelli, reduce peraltro da un brutto infortunio che per mesi ne ha condizionato la preparazione. Entrambe, anche quest’anno, si sono confermate imbattibili per le avversarie, conquistando il quarto titolo consecutivo, al termine di una gara che ha avuto davvero poca storia.

Ancora medaglie

Medaglie d’argento, invece, nel quattro di coppia maschile “Cadetti” per Lucio Cozzolino, Peppe Garofolo, Marco Torre e Jorge Ricciardi. Solo una manciata di secondi ha separato l’imbarcazione dei Canottieri Irno dai vincitori, ma resta la grande soddisfazione di una prestazione di assoluto livello. Tra l’altro, l’equipaggio biancorosso è stato integrato dalla presenza di un canottiere più giovane d’età (Torre) rispetto agli altri compagni, che ha remato con una pala anche più piccola.

Exploit tra gli esordienti assoluti per Angelo Barra, che si è portato a casa la medaglia d’argento nella categoria singolo maschile “Allievi”. Seconda piazza anche per Maria Cristina Alvino, che nel singolo 7,20 femminile “Allievi” solo per la distanza di una prua non è riuscita a centrare il bersaglio grosso.

Ad arricchire il medagliere del Circolo Canottieri Irno Salerno hanno, poi, contribuito anche il bronzo conquistato da Carmine Grieco (nel singolo maschile “Allievi”), Guido Maria Di Giacomo (anche lui nel singolo maschile “Allievi”) e Anna Mucciolo (nel singolo 7,20 femminile “Allievi”).

spot_img
spot_img
spot_img
Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Ancora successi per il Circolo Canottieri Irno Salerno

spot_imgspot_img

Ottimi risultati per il Circolo Canottieri Irno Salerno al Meeting Giovanile “Cadetti e Allievi” di canottaggio tenutosi a Sabaudia il 19 e 20 settembre. Inaugurata per l’occasione,  presso il Centro Sportivo Remiero della Marina Militare,  la nuova torre d’arrivo del campo di regata, realizzata con il concorso del CONI e di Sport & Salute Spa.

I successi del Circolo Canottieri Irno

Ancora una volta il Circolo Canottieri Irno Salerno tra i migliori Circoli d’Italia, confermando la bontà dei propri sforzi e ottenendo risultati di prestigio.  Nel bacino di gara di Sabaudia, in quella che di fatto è stata la prima vera competizione del calendario della Federazione Italiana Canottaggio, dopo la forzata e lunga sosta agonistica per il lockdown imposta dal COVID-19, i portacolori del Circolo Canottieri salernitano portano a casa 7 medaglie: una d’oro, tre d’argento e tre di bronzo. Il dato che più inorgoglisce dirigenti e tecnici dell’ultracentenaria Asd salernitana è stata la  la presenza in acqua di ben 9 esordienti tra i 18 atleti che hanno partecipato alla spedizione. Un premio, dunque, per l’impegno profuso dai ragazzi, ma anche per il lavoro svolto dagli allenatori Rosario Pappalardo e Francesco Alvino, sotto la supervisione del consigliere responsabile della sezione canottaggio Paolo Cardito.

Il podio completo

Sul gradino più alto del podio sono salite nel doppio femminile “Cadetti” Isabel Pappalardo e Angelina Iannicelli, reduce peraltro da un brutto infortunio che per mesi ne ha condizionato la preparazione. Entrambe, anche quest’anno, si sono confermate imbattibili per le avversarie, conquistando il quarto titolo consecutivo, al termine di una gara che ha avuto davvero poca storia.

Ancora medaglie

Medaglie d’argento, invece, nel quattro di coppia maschile “Cadetti” per Lucio Cozzolino, Peppe Garofolo, Marco Torre e Jorge Ricciardi. Solo una manciata di secondi ha separato l’imbarcazione dei Canottieri Irno dai vincitori, ma resta la grande soddisfazione di una prestazione di assoluto livello. Tra l’altro, l’equipaggio biancorosso è stato integrato dalla presenza di un canottiere più giovane d’età (Torre) rispetto agli altri compagni, che ha remato con una pala anche più piccola.

Exploit tra gli esordienti assoluti per Angelo Barra, che si è portato a casa la medaglia d’argento nella categoria singolo maschile “Allievi”. Seconda piazza anche per Maria Cristina Alvino, che nel singolo 7,20 femminile “Allievi” solo per la distanza di una prua non è riuscita a centrare il bersaglio grosso.

Ad arricchire il medagliere del Circolo Canottieri Irno Salerno hanno, poi, contribuito anche il bronzo conquistato da Carmine Grieco (nel singolo maschile “Allievi”), Guido Maria Di Giacomo (anche lui nel singolo maschile “Allievi”) e Anna Mucciolo (nel singolo 7,20 femminile “Allievi”).

spot_img
Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Ancora successi per il Circolo Canottieri Irno Salerno

spot_img

Ottimi risultati per il Circolo Canottieri Irno Salerno al Meeting Giovanile “Cadetti e Allievi” di canottaggio tenutosi a Sabaudia il 19 e 20 settembre. Inaugurata per l’occasione,  presso il Centro Sportivo Remiero della Marina Militare,  la nuova torre d’arrivo del campo di regata, realizzata con il concorso del CONI e di Sport & Salute Spa.

I successi del Circolo Canottieri Irno

Ancora una volta il Circolo Canottieri Irno Salerno tra i migliori Circoli d’Italia, confermando la bontà dei propri sforzi e ottenendo risultati di prestigio.  Nel bacino di gara di Sabaudia, in quella che di fatto è stata la prima vera competizione del calendario della Federazione Italiana Canottaggio, dopo la forzata e lunga sosta agonistica per il lockdown imposta dal COVID-19, i portacolori del Circolo Canottieri salernitano portano a casa 7 medaglie: una d’oro, tre d’argento e tre di bronzo. Il dato che più inorgoglisce dirigenti e tecnici dell’ultracentenaria Asd salernitana è stata la  la presenza in acqua di ben 9 esordienti tra i 18 atleti che hanno partecipato alla spedizione. Un premio, dunque, per l’impegno profuso dai ragazzi, ma anche per il lavoro svolto dagli allenatori Rosario Pappalardo e Francesco Alvino, sotto la supervisione del consigliere responsabile della sezione canottaggio Paolo Cardito.

Il podio completo

Sul gradino più alto del podio sono salite nel doppio femminile “Cadetti” Isabel Pappalardo e Angelina Iannicelli, reduce peraltro da un brutto infortunio che per mesi ne ha condizionato la preparazione. Entrambe, anche quest’anno, si sono confermate imbattibili per le avversarie, conquistando il quarto titolo consecutivo, al termine di una gara che ha avuto davvero poca storia.

Ancora medaglie

Medaglie d’argento, invece, nel quattro di coppia maschile “Cadetti” per Lucio Cozzolino, Peppe Garofolo, Marco Torre e Jorge Ricciardi. Solo una manciata di secondi ha separato l’imbarcazione dei Canottieri Irno dai vincitori, ma resta la grande soddisfazione di una prestazione di assoluto livello. Tra l’altro, l’equipaggio biancorosso è stato integrato dalla presenza di un canottiere più giovane d’età (Torre) rispetto agli altri compagni, che ha remato con una pala anche più piccola.

Exploit tra gli esordienti assoluti per Angelo Barra, che si è portato a casa la medaglia d’argento nella categoria singolo maschile “Allievi”. Seconda piazza anche per Maria Cristina Alvino, che nel singolo 7,20 femminile “Allievi” solo per la distanza di una prua non è riuscita a centrare il bersaglio grosso.

Ad arricchire il medagliere del Circolo Canottieri Irno Salerno hanno, poi, contribuito anche il bronzo conquistato da Carmine Grieco (nel singolo maschile “Allievi”), Guido Maria Di Giacomo (anche lui nel singolo maschile “Allievi”) e Anna Mucciolo (nel singolo 7,20 femminile “Allievi”).

Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24
spot_img

Notizie popolari