lunedì 24 06 24
spot_img
HomeFrontpageLe ultime sulla cessione: Brera Holdings prende tempo, i motivi
spot_img

Le ultime sulla cessione: Brera Holdings prende tempo, i motivi

spot_img
spot_img

Arrivano importanti novità riguardanti la possibile cessione della Salernitana alla Brera Holdings: le ultime sulla trattativa tra Iervolino e la società americana.

Cessione Salernitana: tempo in “riserva”

Sono ore particolari, quelle che vedono Iervolino-Milan-Aiudi proseguire la trattativa con la Brera Holdings. Secondo quanto raccolto dal nostro Francesco Di Pasquale, la società statunitense è alle prese con le elezioni per il nuovo consiglio di amministrazione: ciò potrebbe portare a nuovi sbocchi per quanto riguarda l’acquisizione del club granata. Va sottolineato come alla “costola” Brera Italia sia solo arrivato un pacchetto di informazioni sulla trattativa in corso, ma gli aspetti della transazione sono gestiti solo e soltanto dalla holding americana.

La trattativa sta richiedendo tempo anche per altri motivi: negli States stanno cercando di capire al meglio come far quadrare il discorso anche (e soprattutto) a livello finanziario. La Brera Holdings, infatti, è una società quotata in borsa e, qualora comprasse una società anch’essa quotata, il flusso tra le quotazioni in borsa e le valutazioni finanziarie diverrebbe unico e non presenterebbe ulteriori problemi.

Borsa, finanza e bilancio

La Salernitana, invece, non è quotata in borsa e questo porta la holding a fare ulteriori – importanti – considerazioni: Iervolino dovrà incaricarsi di mettere ordine dal punto di vista ‘finanziario-di bilancio’, dando garanzie. Questo perché, al momento, la distanza tra le parti vi è anche in seguito a qualche negatività riscontrata proprio sotto l’aspetto ‘finanziario-di bilancio’. Negatività che non danno sicurezza alla holding. Inoltre, è la prima volta che la Brera si affaccia sul mercato italiano di calcio professionistico. Una volta che la dirigenza granata si sarà impegnata per mettere in positivo o quantomeno in pari il bilancio, la Brera – che in questo modo avrà anche il sostegno degli azionisti comprando una società non in negativo – potrà formalizzare-finalizzare l’offerta che, con ogni probabilità, prevedrà un pagamento in rate.

Dei modi per poter dare garanzie agli acquirenti potrebbero essere un mercato importante, cessioni di giocatori con ingaggio importante e/o fuori dal progetto (Dia, Simy, ecc.) o con un altro investimento da parte del patron granata.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari