venerdì 12 07 24
spot_img
HomeCalciomercatoIl calciomercato della Salernitana sotto la guida di Petrachi
spot_img

Il calciomercato della Salernitana sotto la guida di Petrachi

spot_img
spot_img

Gianluca Petrachi continua a sondare il sub-calciomercato alla ricerca dei calciatori che possano tornare utili alla Salernitana. Mentre le uscite hanno la priorità, il DS si muove tra prestiti e svincolati e potrebbe far tornare un Artistico all’ombra dello stadio “Arechi”.

Il calciomercato di Petrachi

Si riaccendono le luci su Boulaye Dia, l’affaire porterà nelle casse della Salernitana una somma a doppia cifra. Mentre si rinvigorisce l’interesse della Lazio, si registra ora anche quello del Bologna, a cifre leggermente inferiori, 10 milioni per l’esattezza. I Granata sono fermi sui 16 milioni, come 16 i gol che due campionati or sono il senegalese mise a segno piazzandosi al terzo post della classifica dei bomber.

Preso in prestito a 3 milioni, riscattato a 12 e con uno stipendio da due milioni annui, la richiesta può dirsi congrua se non fosse per un campionato passato tra tribuna, panchina e poco campo – ma abbastanza per metterla in rete quattro volte -. E non solo. Si attenziona anche un carattere che ha causato più spine che gioie (leggi ricorso della Salernitana al Collegio Arbitrale).

E a proposito dei felsinei. I rossoblù mettono sul tavolo dieci milioni e solo in caso di partenza di Zirkzee. Troppi se e troppi milioni mancanti, ragion per cui la proposta rimandata al mittente, a meno che non si inserisca, mantenendo la stessa cifra, una valida contropartita. E non è detto poiché al momento Iervolino ha necessità prima di tutto di recuperare una parte del patrimonio investito nell’ultimo anno.

Chi arriva alla corte di Martusciello?

E allora Petrachi sta attaccato al telefono. Roma, ma non la sua Roma bensì quella biancoceleste potrebbe dargli quello che cerca come il prestiti di Magro, Diego Gonzalez, un Andrè Anderson ter e, soprattutto, Artistico nipote. E chissà che la determinazione dello zio Edoardo “Ciccio” non sia stata trasmessa. L’ultimo anno al Francavilla via Parma, dove ha segnato dodici gol, i Capitoli gli hanno fatto firmare un contratto di quattro anni con l’intenzione di mandarlo in giro a farsi le ossa. E Petrachi si è esso in testa per farselo recapitare.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari