sabato 15 06 24
spot_img
HomeCalcioDesignati gli arbitri di Cavese-Casarano e Paganese-Casertana
spot_img

Designati gli arbitri di Cavese-Casarano e Paganese-Casertana

spot_img
spot_img

L’AIA ha reso note le designazioni degli arbitri delle salernitane, militanti in Serie D, impegnate per differenti obiettivi. La Cavese dovrà dimenticare in fretta la delusione procuratagli dal Brindisi, cercando una strada alternativa per l’accesso alla serie C; la Paganese dovrà superare l’ultimo scoglio per la promozione, rappresentato dalla Casertana; l’Angri all’esame Pomezia per rimanere aggrappata alla categoria.

Serie D: gli arbitri delle salernitane

Gavini, Virgilio e Toro: questi i direttori di gara selezionati per le delicate gare, rispettivamente di Cavese, Paganese e Angri. Dei tre incontri, in particolare, spicca la scelta definitiva presa sul match del “Marcello Torre”.


Potrebbe interessarti anche:


  • Cavese-Casarano
    arbitro: Simone Gavini di Aprilia
    ass. 1: Pietro Bennici di Agrigento
    ass. 2: Mirko Giuseppe Cimmarusti di Novara
  • Paganese-Casertana
    arbitro: Carlo Virgilio di Agrigento
    ass. 1: Marco Roncari di Vicenza
    ass. 2: Antonio Giangregorio di Padova
  • Angri-Pomezia
    arbitro: Ferdinando Emanuel Toro di Catania
    ass. 1: Lorenzo Gatto di Collegno
    ass. 2: Fabio Cantatore di Molfetta

La decisione su Paganese-Casertana

Come annunciato dalla stessa società azzurrostellata, la partita tra Paganese e Casertana, in programma domenica 21 maggio alle ore 16:00, verrà disputata a porte chiuse. È questa la decisione maturata dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive. Soluzione necessaria per prevenire fatti già accaduti lo scorso 23 gennaio, quando un gruppo di tifosi paganesi assalì un pullman che trasportava dei sostenitori casertani.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img

Notizie popolari