venerdì 09 12 22
HomeSportBASKETPower Basket senza freni, Angri travolta in casa

Power Basket senza freni, Angri travolta in casa

- Advertisment -spot_img

La settimana di ferro della Serie C Gold di basket si è conclusa con le gare della settima giornata. Prove impegnative sia per il Power Basket Salerno, sia per la Angri Pallacanestro.

La 7ª giornata della Serie C Gold di basket

Via alla seconda metà del girone d’andata nella Serie C Gold di basket.

Un corpo a corpo intenso e appassionante, fino agli ultimi secondi di gioco: Power Basket Salerno e GolemSoftware.com Lamezia hanno sprintato fino alle ultime curve per il successo. Alla fine, però, i gialloblù del capoluogo hanno allungato la striscia vincente a 7, imponendosi sui calabresi per 73-68.

L’uno-due iniziale di Trapani e Chaves non allarma il quintetto lametino, che ribalta il punteggio con i canestri pesanti di Monier e Biasich. Il tiratore lombardo non è sazio e si ripete ancora dall’arco, trovando i punti del momentaneo +4: 11-15 al 6′. I raddoppi su Batka negano ai salernitani l’opportunità di avvicinare con costanza il ferro: la GolemSoftware ne approfitta per consolidare il vantaggio con Labovic e Seye. 17-21 al 10′.

Il Power Basket ritrova il centro slovacco, ma perde ancora le tracce dei rivali: Monier e Biasich a segno dal medio raggio, Lamezia avanti di 6 (22-28). Con l’ingresso sul parquet di Melillo e Zampa, gli uomini allenati da Mario Menduto ne approfittano per giocare in velocità e muovere la difesa di Lamezia: Batka piazza il centro del 31-31. Il braccio di ferro perdura fino alla sirena di metà gara: Melillo da una parte, Monier dall’altra, parità a 36.

Neppure il riaggancio spaventa la truppa di coach Umberto Di Martino, che torna al comando con la stoccata da 3 di Biasich e un’incursione in area di Vita: 40-43. Senza il suo totem sotto canestro, il Power Basket rimonta e accende la freccia grazie agli specialisti De Angelis e l’ex Ferretti (47-45). È l’anticamera del primo, serio tentativo di fuga: Trapani e Chaves si danno il cambio dai 6.75, De Angelis trova il gioco da 3 punti del 56-51.

La GolemSoftware, però, non ha alcuna intenzione di abbandonare il ring: Vita (dalla lunetta) e Datuowei marcano i punti del nuovo -1 (56-55). Il tira e molla è esaltante: Trapani chiama dalle retrovie, Datuowei risponde senza indugio, 63-62. Nel momento del bisogno, ecco il tandem da sogno dei gialloblù: Chaves punisce in velocità, Batka accarezza il nylon dalla media distanza per poi lasciare all’argentino il colpo del KO.


Potrebbe interessarti anche:


Angri affonda in casa contro Mondragone

Una lezione severissima nella serata più grigia dall’inizio della stagione: la Angri Pallacanestro cade per la prima volta in casa sotto i colpi di una Fugigreno Mondragone che ha completato l’opera lasciata a metà contro il Power Basket nel turno di metà settimana. 64-83 per gli uomini di coach Fabbri, tornati al successo dopo 5 sconfitte consecutive.

L’assenza di Louiserre non sembra un problema, almeno all’inizio: Orsini e Iannicelli (da 3) proiettano subito i grigiorossi sul 5-0. Dopo un’infinità di errori, anche i casertani sbloccano il tabellone con Jelicic e Ani. La marcia dei padroni di casa non conosce soste neppure quando Ruggiero da il cambio a Chiavazzo in area: il giovane lungo di coach Sanfilippo prepara il terreno a Rubinetti e Izzo, che confezionano il 18-12 di fine quarto.

Pur non riuscendo a mettere la sordina all’ex Avellino Ani, Angri tiene a bada il temuto Marinovic, portandosi persino sul +8 grazie a Di Domenico: 22-14. Quando la Fugigreno si preoccupa di riempire l’area, Angri si affida alla precisione di Iannicelli da lontano: massimo vantaggio sul 35-26. D’improvviso, però, salta la corrente: Mondragone progetta la risalita sull’asse Ani-Marinovic, poi Marziali scocca sulla sirena la freccia del 39-40.

L’unico centro della serata di Chiavazzo rasserena solo per un attimo l’umore dei salernitani. Che, di lì a poco, saranno travolti da un diluvio di triple: Ouro battezza la serie vincente di Jelicic, che spedisce Mondragone sul +13 (41-54). Angri batte il tasto dell’orgoglio per non sciogliersi: 7-0 di parziale firmato da Granata e Rubinetti, 6 punti da recuperare. In vista dell’ultimo riposo, però, spunta di nuovo Ani: Fugigreno sul 50-59.

Il ricordo dell’ultimo quarto da incubo vissuto a Benevento si impadronisce di una Angri stanca e rassegnata: Stivaletta cura gli ultimi preparativi della festa di Mondragone, inaugurata ufficialmente dai tiri pesanti di Ratkovic e Jelicic.

Le altre partite e la classifica

Serie C Gold, 7ª giornata
12.11.22 16:30 Forio Basket 36-127 Miwa Benevento
12.11.22 19:00 Angri Pallacanestro 64-83 Fugigreno Mondragone
13.11.22 18:00 Sintegra Rende 76-87 Promobasket Marigliano
13.11.22 18:30 Power Basket Salerno 73-68 GolemSoftware.com Lamezia
13.11.22 19:30 Mondo Camerette Caserta 73-71 Sporteams Potenza
15.11.22 20:45 Skills4U Sant’Antimo 78-56 Centro Basket Napoli

Classifica 
#   Pt G V P
1 Power Basket Salerno 14 7 7 0
2 Promobasket Marigliano 12 7 6 1
3 Mondo Camerette Caserta 10 7 5 2
4 Sporteams Potenza 10 7 5 2
5 Miwa Benevento 8 7 5 3
6 Angri Pallacanestro 8 7 5 5
7 Sintegra Rende 8 7 5 3
8 GolemSoftware.com Lamezia 4 7 2 5
9 Fugigreno Mondragone 4 7 2 5
10 Skills 4U Sant’Antimo 4 7 1 6
11 Centro Basket Napoli 2 7 1 6
12 Forio Basket (-4) -4 7 0 7
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per 105 Tv, Kosmos Tv e Italia2, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di ciclismo e atletica. Attualmente collabora con «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni», ventiblog.com e Salerno Sport 24. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni su riviste di storia contemporanea.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: