venerdì 08 12 23
spot_img
HomeSalernitanaBasket Bellizzi: Sanfelice "Bravi a reagire nella seconda parte" VIDEO
spot_img

Basket Bellizzi: Sanfelice “Bravi a reagire nella seconda parte” VIDEO

spot_imgspot_img

Le parole di Sanfelice nel post match

Al termine del vittorioso match contro la New Basket Agropoli, coach Nino Sanfilippo ha commentato così la partita: «È stata la gara che ci aspettavamo. Agropoli è una squadra che ha una taglia da Serie B, molto strutturata ruolo per ruolo. Abbiamo avuto un passaggio a vuoto grave nel secondo quarto. Ci sono stati troppi errori, soprattutto nella metà campo difensiva, e non a caso abbiamo chiuso il parziale a -8. Contro certe squadre, se non metti il fisico contro i lunghi che vanno al ferro, prendi le schiacciate o i layup. Siamo stati bravi comunque, nella seconda parte di gara, ad aggiustare questi aspetti».
Il match non era partito benissimo, con Agropoli subito avanti 8-0. Una falsa partenza che il tecnico gialloblu motiva così: «L’inizio di partita è stato soporifero, eravamo in uno stato di narcolessia tecnica. Marcavamo ad un metro i nostri avversari. Non a caso, su tutte le situazioni di pick and roll il nostro lungo era preso in mezzo ed abbiamo concesso canestri facili. Quando abbiamo iniziato a ridurre le distanze, abbiamo creato più di qualche difficoltà ad Agropoli. La partenza, comunque, è stata altamente insufficiente. Questo credo sia dovuto ad una sorniona voglia di gestirci. Questa è una cosa che non deve
appartenerci perché, nel momento in cui crediamo di gestirci, facciamo veramente fatica e diventiamo una buona squadra di Serie C Silver».
I gialloblu hanno sofferto parecchio la fisicità di Gaadoudi, contro cui è servita la grande prestazione di Malalu: «Purtroppo Cristal ha preso subito tre falli, l’ultimo un pochino ingeneroso nei suoi confronti. Siamo stati bravi a reggere nel momento in cui lui era fuori, nonostante ciò abbiamo avuto difficoltà contro il loro numero 8. Gaadoudi ha la capacità di bloccare ed andare al ferro. Se non mettiamo corpi dal lato debole a riempire, per ostacolare, diventa difficile. Sono cose su cui facciamo ancora fatica, anche perché abbiamo in squadra culture cestistiche differenti tra loro. Penso ad esempio a Darius Stonkus, un integralista dell’uno contro uno. Deve essere più bravo a leggere le situazioni e capire che in certi momenti si può difendere solo collaborando in cinque».
Ora Bellizzi è attesa da due gare impegnative, contro Cedri e Angri. Ma Sanfilippo invita a non guardare troppo lontano e a concentrarsi sul lavoro settimanale: «Dobbiamo essere produttivi in tutti gli allenamenti. Alla fine è come se fosse un esame, se hai studiato l’esame ti va bene. E noi dobbiamo farci trovare pronti sempre».

Vincenzo Buoninfante – Ufficio stampa Semprefarmacia.it Basket Bellizzi

 

spot_img
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Basket Bellizzi: Sanfelice “Bravi a reagire nella seconda parte” VIDEO

spot_img

Le parole di Sanfelice nel post match

Al termine del vittorioso match contro la New Basket Agropoli, coach Nino Sanfilippo ha commentato così la partita: «È stata la gara che ci aspettavamo. Agropoli è una squadra che ha una taglia da Serie B, molto strutturata ruolo per ruolo. Abbiamo avuto un passaggio a vuoto grave nel secondo quarto. Ci sono stati troppi errori, soprattutto nella metà campo difensiva, e non a caso abbiamo chiuso il parziale a -8. Contro certe squadre, se non metti il fisico contro i lunghi che vanno al ferro, prendi le schiacciate o i layup. Siamo stati bravi comunque, nella seconda parte di gara, ad aggiustare questi aspetti».
Il match non era partito benissimo, con Agropoli subito avanti 8-0. Una falsa partenza che il tecnico gialloblu motiva così: «L’inizio di partita è stato soporifero, eravamo in uno stato di narcolessia tecnica. Marcavamo ad un metro i nostri avversari. Non a caso, su tutte le situazioni di pick and roll il nostro lungo era preso in mezzo ed abbiamo concesso canestri facili. Quando abbiamo iniziato a ridurre le distanze, abbiamo creato più di qualche difficoltà ad Agropoli. La partenza, comunque, è stata altamente insufficiente. Questo credo sia dovuto ad una sorniona voglia di gestirci. Questa è una cosa che non deve
appartenerci perché, nel momento in cui crediamo di gestirci, facciamo veramente fatica e diventiamo una buona squadra di Serie C Silver».
I gialloblu hanno sofferto parecchio la fisicità di Gaadoudi, contro cui è servita la grande prestazione di Malalu: «Purtroppo Cristal ha preso subito tre falli, l’ultimo un pochino ingeneroso nei suoi confronti. Siamo stati bravi a reggere nel momento in cui lui era fuori, nonostante ciò abbiamo avuto difficoltà contro il loro numero 8. Gaadoudi ha la capacità di bloccare ed andare al ferro. Se non mettiamo corpi dal lato debole a riempire, per ostacolare, diventa difficile. Sono cose su cui facciamo ancora fatica, anche perché abbiamo in squadra culture cestistiche differenti tra loro. Penso ad esempio a Darius Stonkus, un integralista dell’uno contro uno. Deve essere più bravo a leggere le situazioni e capire che in certi momenti si può difendere solo collaborando in cinque».
Ora Bellizzi è attesa da due gare impegnative, contro Cedri e Angri. Ma Sanfilippo invita a non guardare troppo lontano e a concentrarsi sul lavoro settimanale: «Dobbiamo essere produttivi in tutti gli allenamenti. Alla fine è come se fosse un esame, se hai studiato l’esame ti va bene. E noi dobbiamo farci trovare pronti sempre».

Vincenzo Buoninfante – Ufficio stampa Semprefarmacia.it Basket Bellizzi

 

Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
spot_img

Notizie popolari