domenica 21 07 24
spot_img
HomeSportCICLISMOLe cicliste di origini salernitane Balsamo e Vece a Parigi
spot_img

Le cicliste di origini salernitane Balsamo e Vece a Parigi

spot_img
spot_img

A tre settimane dalla cerimonia inaugurale dei Giochi olimpici di Parigi, la Federciclismo ha ufficializzato la composizione delle squadre azzurre per le gare su strada e in pista e le prove di mountain bike, BMX e paraciclismo. Tra i convocati anche le salernitane d’origine Elisa Balsamo e Miriam Vece.

Elisa Balsamo e Miriam Vece a Parigi

In questa fase storica, il ciclismo italiano vive una congiuntura senz’altro particolare: se il movimento maschile appare in profonda crisi, il settore femminile si è scoperto vincente come non mai grazie a una generazione (forse irripetibile) di campionesse. Una di queste è senza dubbio Elisa Balsamo che, al pari di Miriam Vece, rappresenterà anche la nostra provincia a Parigi 2024.

La 26enne di origini cilentane – il ramo paterno della sua famiglia è originario di Piano Vetrale, la frazione di Orria conosciuta per i suoi murales – si dividerà tra la strada e la pista. Sul velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines ritroveremo anche la 27enne pistard lombarda, nata a Crema (Cremona) da una coppia di Oliveto Citra.


Potrebbe interessarti anche:


Balsamo preparerà la trasferta parigina sulle strade del Giro d’Italia femminile, che scatterà domenica da Brescia con una cronometro individuale. Una settimana preziosa per trovare le giuste sensazioni in vista della prova in linea di domenica 4 agosto, a cui parteciperà in compagnia di Elisa Longo Borghini, Elena Cecchini e Silvia Persico.

Doppiata la prima settimana dei Giochi, la pluricampionessa del mondo su strada e su pista si unirà a Martina Alzini, Chiara Consonni, Martina Fidanza, Vittoria Guazzini e Letizia Paternoster. Non solo l’inseguimento a squadre (martedì 6 agosto le qualificazioni, il giorno dopo le finali), ma anche la madison di domenica 11 in compagnia di Guazzini.

Doppio appuntamento per Vece

Il grande lavoro del commissario tecnico Marco Villa ha dato i suoi frutti anche nel settore velocità: dopo anni di anonimato, infatti, l’Italia schiererà due cicliste – Sara Fiorin e la già citata Vece – nel torneo del keirin e, naturalmente, nella specialità più antica e prestigiosa del programma su pista.

Le due azzurre debutteranno mercoledì 7 nelle batterie del keirin (finale per le medaglie giovedì 8) per poi dedicarsi alla velocità individuale, che occuperà gli ultimi tre giorni dell’Olimpiade parigina (9-11 agosto).

Alla sua prima partecipazione olimpica, Vece proverà a fare strada in entrambe le prove, privilegiando anzitutto la competizione dietro il derny.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.
spot_img

Notizie popolari