martedì 18 06 24
spot_img
HomeCalcioAntonino Ragusa carica l'ambiente: "Riempire l'Arechi e puntare alla Serie A"
spot_img

Antonino Ragusa carica l’ambiente: “Riempire l’Arechi e puntare alla Serie A”

spot_img
spot_img

Antonino Ragusa, ex calciatore della Salernitana di Breda nel 2011, è intervenuto a Radio Punto Nuovo parlando del momento attuale dei granata.

Ragusa speranzoso: “Bisogna puntare alla promozione”

Antonino Ragusa, esterno attualmente in forza al Messina in Lega Pro, ha commentato il momento storico della Salernitana. L’ex esterno della squadra di Breda, che tanto è rimasta nel cuore dei tifosi, ha parlato di promozione e futuro.


Ti potrebbe interessare anche:


Ragusa: “Solidità società per mirare in alto”

Ai microfoni di RPN, l’esterno della squadra siciliana ha esordito facendo un sunto della sua stagione sportiva al Messina:

«Stagione sicuramente positiva la nostra. Abbiamo avuto alti e bassi ma siamo stati bravi a venir fuori dai momenti di difficoltà, come dopo le 5 sconfitte consecutive. Siamo arrivati a 1 punto dai playoff, ma non siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo».

In merito alle intenzioni future della società, Ragusa ha detto:

«Vedere la Salernitana con una società solida è molto bello. È una piazza che merita solidità, futuro e certezze. Io purtroppo ho vissuto l’anno in cui tutte queste cose non c’erano. Nonostante tutto, siamo riusciti ad arrivare alla finale playoff con una stagione dignitosa, anche senza stipendio.

Credo che il ritorno in Serie A sia possibile. Quest’anno dovevano fare lo stesso percorso dell’anno scorso, ma qualche errore gli è costato la categoria. Ma con la solidità che ha, deve subito rimettere le basi per risalire».

Sul rischio ‘inerzia’ della retrocessione, l’esterno ha commentato:

«Bisogna essere bravi a lasciarsi tutto alle spalle. Una retrocessione lascia delle scorie negative che bisogna essere bravi a gestire. Bisogna ripartire con l’intento di ottenere la promozione e di far divertire i tifosi, che saranno sicuramente amareggiati dopo questa stagione. Serve riportare l’entusiasmo che a Salerno non manca mai e far riempire l’Arechi.

Ci sono molte squadre nel giro di pochi punti. Per il valore della rosa, era giusto combattere e contendersi la salvezza fino alla fine. Un peccato. Si può retrocedere alle ultime giornate, ma bisognava giocarsela fino all’ultimo».

Nel passato di Ragusa c’è la figura di Gasperini

«Gasperini ha dimostrato di essere un allenatore di prima fascia. Sono arrivati in finale di Europa League, di Coppa Italia e hanno raggiunto la qualificazione in Champions. Un allenatore del genere merita una chance in un top club. Oltre ad aver dimostrato il suo valore, è un patrimonio della società perché cura la crescita dei giovani».

In conclusione, il parere sui playoff di Serie C

«Ho visto risultati importanti. Chi ha giocato già le prime partite alla lunga ne può risentire. Ci sono squadre favorite come Vicenza o Avellino, che sono attrezzatissime per tornare in Serie B. Poi magari, come ogni anno, salta fuori una sorpresa».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari