domenica 29 01 23
HomeMagazineAlmanacco del giorno: 30 maggio 1929-1967, Salerno in maglia rosa (13ª puntata)

Almanacco del giorno: 30 maggio 1929-1967, Salerno in maglia rosa (13ª puntata)

- Advertisment -spot_img

Il viaggio tra i ricordi e le curiosità del Giro d’Italia a Salerno si conclude quest’oggi con l’ultimo almanacco del giorno in rosa. Seguiteci ancora, se volete.

Almanacco del giorno: oggi le tappe dei Giri 1929 e 1967

Lo speciale dell’almanacco del giorno sulle tappe disputate a Salerno nella ultracentenaria storia del Giro d’Italia è arrivato all’ultimo chilometro. Ancora due incursioni nel passato prima di salutarci.

Il 30 maggio 1929, il Giro d’Italia riparte da Salerno per raggiungere Formia dopo 211 chilometri.

alfredo-binda-giro
Il primo Campionissimo del nostro ciclismo, Alfredo Binda | ph: web

Tante insidie sul percorso sembrano annunciare quella selezione che dovrebbe ravvivare una corsa dominata fino a quel momento da Alfredo Binda. Tuttavia, a parte un attacco di Leonida Frascarelli sulla salita di Rocca Monfina, la corsa procede senza sorprese fino al litorale laziale.

Sul rettilineo d’arrivo, Antonio Negrini e Domenico Piemontesi sono lanciati verso il successo, ma Binda brucia entrambi sul traguardo, conquistando il sesto successo personale.

Facciamo un salto in avanti di 38 anni per rivivere l’undicesima tappa del Giro 1967 (Potenza-Salerno, 160 km).

Tutti gli uomini di punta (come Bitossi, Dancelli, Gimondi e Zilioli) provano invano ad attaccare nella prima parte di tappa la maglia rosa, lo spagnolo José Perez Frances.

rudi-altig-giro
Il tedesco Rudi Altig, campione del mondo nel 1966 | ph: web

Ai -12 dal traguardo, il campione del mondo Rudi Altig si lancia all’attacco, anticipando tutti i velocisti.

Gli ultimi metri della corsa, però, sono concitati: il passista tedesco si fa faticosamente largo tra i tifosi, che hanno occupato tutto il rettilineo d’arrivo.

Alle spalle di Altig, l’olandese Jo De Roo e il francese Paul Lemeteyer (2° e 3° con 12″ di ritardo) franano addosso al pubblico subito dopo lo sprint. Per fortuna, entrambi se la caveranno con ferite lievi, anche se De Roo sarà costretto al ritiro.

Perez Frances cederà la maglia rosa nell’ultima settimana al francese Jacques Anquetil, ma la vittoria finale andrà a Felice Gimondi.

Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per 105 Tv, Kosmos Tv e Italia2, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di ciclismo e atletica. Attualmente collabora con «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni», ventiblog.com e Salerno Sport 24. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni su riviste di storia contemporanea.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari