martedì 27 09 22
HomeSalernitana ESCLUSIVA E. Altobello: "Il pubblico di Salerno non ha eguali"

[VIDEO] ESCLUSIVA E. Altobello: “Il pubblico di Salerno non ha eguali”

- Advertisment -spot_img

Altobello: “La spinta che ti dà non si può spiegare”

Altro pezzo importante della recente storia granata, dopo Davide Carrus, è Errico Altobello. Si fece tutta la trafila delle giovanile con la Salernitana, fino ad arrivare in prima squadra e giocarsi la finale play-off con il Verona in un campionato di serie C vissuto tra mille traversie. Dopo l’esperienza che lo lanciò nel calcio, Altobello svestì il granata una volta che il club guidato da Antonio Lombardi, fallì, e si accasò al Bari, prossimo avversario dei granata. Noi di SalernoSport24 abbiamo quindi deciso di contattare Errico per un’intervista e lui è stato così gentile e simpatico da lasciarci con un video selfiesaluto!

Ciao. Come stai?

“Molto bene, grazie”.

Come sta andando la tua avventura al vibonese?

“Molto bene sono in una società modello che ha attraversato note vicende giudiziarie ma che ora ha tanta voglia di risalire. Siamo un’ottima squadra e puntiamo a vincere nonostante la partenza travagliata”.

Quali sono le tue aspettative per il futuro?

“Vincere con la Vibonese e ritornare tra i professionisti. Ho sposato questo progetto anche in serie D, dopo sette anni di professionismo perché qui si sta bene e ci sono tutte le condizione per poter fare calcio”.

La Salernitana si trova in una posizione di classifica non pronosticata ad inizio campionato ma il pubblico delle grandi occasioni ancora non si vede. Ci parli quanto sia stato importante per te l’Arechi che vi trascinava nel campionato 2010-2011?

Il pubblico di Salerno non ha eguali. La spinta che ti dà non si può spiegare. All’Arechi, ogni domenica, si respirava un’area surreale, come una magia che ci permetteva di giocare sempre a mille. Da brividi”.

Ti sta piacendo questa serie B? Si sta segnando davvero tanto rispetto ai campionati precedenti.

“Assolutamente sì. Seguo ogni sabato la serie B. La cadetteria ha sempre mostrato bel calcio e soprattutto grandi talenti”.

Dopo appena dodici giornate la Salernitana è già a secco di difensori centrali. Tuia, Bernardini, Schiavi e Perico sono out. Rimane Mantovani. Come se ne esce la Salernitana da questo problema poiché la prossima partita è con il Bari di Improta?

“Sono incidenti di percorso che purtroppo bisogna preventivare in un campionato così lungo. Mister Bollini saprà sicuramente come schierare al meglio la squadra e sistemare il reparto difensivo”.

Ce lo fai un bel saluto?

Vieni a vedere il nostro canale Youtube di SalernoSport24

Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: